Home / Curiosità / ‘Richiesto l’ampliamento dell’ospedale G.B. Grassi’

‘Richiesto l’ampliamento dell’ospedale G.B. Grassi’

Undicesima seduta dell’Osservatorio socio-sanitario del municipio XIII, interamente dedicata al nuovo corso dell’ospedale G.B.Grassi e, in particolare all’organizzazione del personale del pronto soccorso del nosocomio lidense. Al Grassi, sono infatti in via di ultimazione i lavori di ristrutturazione che renderanno il reparto più funzionale e più idoneo all’accoglienza dei pazienti.

“Quanto messo in atto – ha affermato il presidente dell’Osservatorio, consigliere Riccardo Marinelli – rappresenta l’input per migliorare le cose all’interno della struttura sanitaria e quindi dell’intero territorio. Allo stesso tempo è stato possibile osservare che la scuola infermieri, di recente istituzione, ha portato una ventata nuova anche nel rapporto con gli utenti del nosocomio. Adesso – ha dichiarato Marinelli – si tratta di portare avanti la battaglia dell’ampliamento dell’ospedale e, in proposito solleciteremo le parti interessate perché questo avvenga”.
Alla seduta dell’Osservatorio era presente il direttore sanitario dell’ospedale Grassi, Lindo Zarelli che ha sottolineato l’insufficienza del personale del pronto soccorso lidense (5 infermieri ogni turno). “Per avere un adeguato servizio, in considerazione della popolazione del territorio – ha affermato Barelli – dobbiamo arrivare almeno a sette operatori ogni turno. Per quanto riguarda la ristrutturazione dei locali di primo intervento, oggi possiamo dire che sono sicuramente più accettabili del passato e auspichiamo altri interventi per il futuro”. Su questo punto è intervenuto il consigliere Alessandro Paltoni che ha sollecitato il presidente Marinelli a presentare un documento in consiglio municipale così da investire ufficialmente la Regione, competente in materia, ad intervenire. “Il documento al quale pensiamo – afferma Paltoni – deve poter contenere anche garanzie per i lavoratori e, anche in questo caso pensiamo ad un documento ufficiale da far pervenire al tavolo della giunta municipale”.
Il presidente Marinelli, nel rispondere alle richieste avanzate, ha annunciato la richiesta di un bando regionale per nuovi infermieri al Grassi”.
Ospedale Grassi saturo e insufficiente a coprire l’intero municipio (12ª città in Italia) e il consigliere Salvemme in proposito, nel corso del suo intervento, ha proposto di “sfruttare” la sede Asl RmD di Casal Bernocchi, dotandola di un presidio del 118, così da coprire anche l’altrettanto vasto territorio dell’entroterra. “Sarebbe il caso di rivedere nel suo insieme la situazione sanitaria – ha detto Salvemme – e mettere nella giusta condizione chi opera nel settore. Penso al Grassi come struttura a disposizione anche dell’aeroporto di Fiumicino e quindi sposo in pieno la proposta di ampliamento dell’ospedale”. In rappresentanza della Asl RmD, alla seduta di ieri era presente Climene Pistolesi, direttore medico del XIII distretto sanitario. La dottoressa Pistolesi, a proposito di potenziamento delle strutture sanitarie nel territorio, ha ricordato come i numerosi presidi sanitari esistenti, siano stati, negli anni scorsi, depotenziati. “Questo ha portato ad una situazione ibrida degli stessi presidi – ha detto Pistolesi – con grave ripercussione sulla cittadinanza. Si sta pensando per questo motivo, ad una loro riabilitazione ma serve una nuova strategia sanitaria”.
Quella di ieri è stata anche l’occasione per annunciare il nuovo ordine del giorno della nuova seduta dell’Osservatorio che si terrà nei prossimi giorni: dotazione di defibrillatori nel territorio e corsi per preparare al loro uso.
L’assessore ai servizi sociali in proposito ha proposto una postazione a piazza Capelvenere ad Acilia. “Penso purtroppo – ha dichiarato Pace – ai tanti incidenti che si verificano nella zona della via del Mare e della Cristoforo Colombo. Dotare di una postazione quella zona e con un defibrillatore, sarebbe ideale. Così come sarebbe ideale sensibilizzare in proposito i medici di famiglia. In questo modo si alleggerirebbe anche il pronto soccorso del Grassi”.
A conclusione della seduta, il presidente Marinelli ha tenuto a ribadire proprio il ruolo dell’Osservatorio “che cerca di rispondere alle richieste dei cittadini e fa da portavoce alle loro necessità in campo sanitario. Questo – ha concluso Marinelli – è il compito specifico di questo Organismo che farà la sua parte”.

Fonte notizia Il Faro

Cerca anche

Ostia: CasaPound contesta Virginia Raggi, sindaco usa entrata secondaria

Roma, 21 Ottobre 2016 – “Raggi sindaca degli sfratti agli italiani”, questo il testo dello …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *