Home / Curiosità / Aboliti divieti per animali domestici nei luoghi pubblici
gatto_e_cane

Aboliti divieti per animali domestici nei luoghi pubblici

gatto_e_caneSpesso i padroni di animali domestici sono costretti a fare i conti con diversi divieti relativi all’ingresso del proprio amico a quattro zampe nei luoghi pubblici e non solo. Divieti che rendono in alcuni casi, davvero impossibile pensare di passare tranquille e rilassanti giornate con i propri fedeli compagni animali. Tuttavia, finalmente pare essere arrivata una storica svolta che apre nuove possibilità in tal senso. Infatti, per mezzo di un accordo sancito tra la Fiadaa (Federazione Italiana Associazioni Diritti Animale ed Ambiente) e l’Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani), è stato stabilito come i tanti divieti di ingresso e non solo, esistenti per luoghi pubblici come ad esempio ristoranti, alberghi e spiagge, vengano di fatto azzerati. Si tratta, quindi, di una svolta praticamente epocale, visto l’impegno che in tal senso hanno profuso da diversi anni, le associazioni per la tutela ed il rispetto dei diritti degli animali, senza tuttavia mai riuscire.

Una novità che non solo consente ai padroni di poter godere in ogni luogo dell’affetto del proprio animale domestico, ma anche e soprattutto di risolvere in maniera netta il problema che puntualmente si proponeva quando si è in procinto di partire per le vacanze. Ora, per i padroni di animali si può pianificare soggiorni di vario genere in tutta tranquillità senza dover essere vincolati dalla ricerca di strutture che accettassero al loro interno gli animali. In questo senso, l’unica preoccupazione che conviene risolvere prima della partenza, è quella di sottoscrivere una assicurazione sanitaria per il viaggio che comprenda anche le eventuali spese per la salute del vostro animale durante le vacanze, ed evitare così spiacevoli imprevisti. In siti come questo è possibile confrontare diversi preventivi delle assicurazioni di ogni tipologia, comprese polizze per il vostro animale,per viaggiare con loro e tutelarvi da qualsiasi imprevisto.

Entrando nel merito dell’accordo, esso prevede da parte dell’Anci l’impegno nella promozione dell’abolizione dei divieti per animali domestici nei luoghi pubblici, presso tutti i vari Consigli Comunali Italiani. Abolizione che è stata sancita mettendo in risalto un semplice ma esauriente principio sul quale tutte le varie parti chiamate in causa sono convenute: l’animale domestico può accompagnare il proprio padrone in un qualsiasi luogo a patto che non vengano lesi i diritti di altre persone. Tale decisione è una naturale conseguenza di quanto era stato introdotto qualche mese fa nella cosiddetta Riforma dei Condomini, nella quale tra le altre cose veniva rimarcato come non potesse essere fatto divieto ai condomini di vivere nel proprio appartamento con animali domestici. Tuttavia, è bene sottolineare come l’abolizione dei divieti per gli animali nei luoghi pubblici, non sia automaticamente applicato, bensì spetta ad ogni singolo comune italiano decidere se adottare o meno nel proprio territorio tale accordo. Accordo che peraltro presenta un regolamento piuttosto dettagliato, al quale i padroni degli animali si debbono assolutamente attenere se non vogliono incappare in pesanti ammende che possono arrivare fino ai 500 euro ed in alcuni casi gravi, prevedere anche la confisca dello stesso animale. Naturalmente le norme presenti nel regolamento, sono indirizzate affinchè la presenza dell’animale all’interno di un luogo pubblico non sia tale da ledere i diritti delle altre persone.

Cerca anche

Ikea - Kallax

Kallax: nuova linea di scaffali Ikea

Dopo l’enorme successo delle librerie Expedit, che, insieme a Billy e Kötbullar, sono entrate a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *