Home / Roma News / Alemanno sui pedaggi Gra “Una tessera per i pendolari”

Alemanno sui pedaggi Gra “Una tessera per i pendolari”

La proposta: uno sconto per chi transita più volte al mese. Il sindaco vorrebbe utilizzare le risorse degli aumenti per finanziare il rifacimento della Pontina

Una tessera che preveda sconti per i pendolari, l’utilizzo delle risorse derivanti dagli aumenti del pedaggio per il rifacimento della via Pontina oppure la rinegoziazione del contratto di servizio con la Società Autostrade. Tre ipotesi che oggi il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, accompagnato dall’assessore comunale alla Mobilità, Sergio Marchi, ha presentato al ministro delle Infrastrutture e Trasporti Altero Matteoli, in una riunione alla quale era presente il presidente di Anas, Pietro Ciucci.

Al termine dell’incontro, durato circa un’ora, Alemanno ha detto di aver discusso in via preliminare una serie di possibilità: “La prima è quella di mantenere gli investimenti sul territorio e cioè riutilizzare le risorse degli aumenti del pedaggio sulle entrate a Roma del Grande raccordo anulare per finanziare integralmente il rifacimento della Pontina. Ora ci sono 460 milioni e ne mancano circa 600″.

Per Alemanno si potrebbe anche “creare una tessera del pendolare che garantisca uno sconto per chi transita più volte nel corso del mese attraverso i caselli, riducendo così al minimo gli aumenti per i pendolari”. Ma l’ipotesi più ambiziosa che per Alemanno “va perseguita con un impegno serio del governo è completare la rinegoziazione del contratto di servizio con la Società Autostrade, così si può non aumentare il pedaggio ma fare in modo che i soldi che servono al governo per la manovra vengano da quella società”. Il sindaco ha dato appuntamento entro il mese per l’incontro decisivo nel quale si farà una scelta: se potesse farla lui, privilegerebbe “la terza ipotesi e cioè la più ambiziosa. Ma in subordine un mix di tessera e stanziamenti per la Pontina potrebbe essere il giusto compromesso”.

Infine, a chi gli chiedeva se è ancora intenzionato a prendere la sua macchina e sfasciare tutto, il sindaco ha risposto che “non ce ne sarà bisogno perchè non ci saranno caselli sul Gra”.

Cerca anche

bambino_corridoi_umanitari

Profughi, arrivati altri 81 con i ‘corridoi umanitari’ – L’appello di Impagliazzo (Sant’Egidio): ‘Altri Paesi europei adottino questo modello di sicurezza e integrazione’

Profughi, arrivati altri 81 con i “corridoi umanitari” Questa mattina a Fiumicino grazie al progetto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *