Home / Ambiente / Ambiente: Ministero autorizza disboscamento riserva litorale romano
Continua senza sosta l'opera di disboscamento nella Riserva Naturale Statale del Litorale Romano. Come puo' il ministero dell'Ambiente consentire tutto cio'?''. A denunciare l'accaduto e' Angelo Bonelli, capogruppo dei Verdi alla Regione Lazio, che questa mattina ha provveduto a segnalare al Corpo Forestale dello Stato il taglio in corso di numerosi esemplari di pioppo ed eucalipto nella pineta delle Acque Rosse, alle porte di Ostia, in Provincia di Roma.

Ambiente: Ministero autorizza disboscamento riserva litorale romano

“Continua senza sosta l’opera di disboscamento nella Riserva Naturale Statale del Litorale Romano. Come puo’ il ministero dell’Ambiente consentire tutto cio’?”. A denunciare l’accaduto e’ Angelo Bonelli, capogruppo dei Verdi alla Regione Lazio, che questa mattina ha provveduto a segnalare al Corpo Forestale dello Stato il taglio in corso di numerosi esemplari di pioppo ed eucalipto nella pineta delle Acque Rosse, alle porte di Ostia, in Provincia di Roma.

“Da qualche mese – ha dichiarato Angelo Bonelli – il patrimonio arboreo della Riserva Naturale Statale del Litorale Romano e’ sottoposto ad un attacco senza precedenti, con il taglio di centinaia di alberi, la maggior parte dei quali in ottima salute. Questa mattina, ad esempio, le motoseghe sono in azione nei pressi della Pineta delle Acque Rosse, ad Ostia, dove si stanno tagliando numerosi esemplari di eucalipto e pioppo, dopo che nelle settimane passate era stato letteralmente raso al suolo l’unico bosco maturo di pioppo presente all’interno della stessa pineta”.

“Peraltro i tagli sono effettuati anche fuori stagione, poiche’ gli alberi hanno gia’ le gemme e sono presenti i primi nidi di uccelli. In merito agli abbattimenti in corso abbiamo provveduto a chiedere un immediato intervento del Corpo Forestale dello Stato per verificare se le attivita’ in oggetto sono autorizzate e se sono stati acquisiti i propedeutici nulla-osta e/o pareri previsti dalla normativa a tutela della Riserva del Litorale e del vincolo paesistico. Riteniamo – ha terminato – la gestione del patrimonio arboreo della Riserva del Litorale Romano degna di un’industria del legname e non di un’area protetta”.

Fonte notizia AdnKronos

Cerca anche

20150316_172824

Marsella (Casapound), giro con i residenti a Dragona tra degrado e insediamenti Rom

“Ieri pomeriggio, accompagnati da alcuni residenti, siamo stati a Dragona per documentare la presenza di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *