Home / Roma News / Cadavere carbonizzato sulla Prenestina
cadavere carbonizzato

Cadavere carbonizzato sulla Prenestina

Il corpo è stato notato da un agricoltore. La vittima potrebbe essere il 32enne della provincia di Frosinone, Valerio Vespaziani, scomparso a giugno.

Il cadavere carbonizzato di un uomo è stato trovato in un campo agricolo al 14mo chilometro della via Prenestina alle porte di Roma. Potrebbe essere di Valerio Vespaziani, 32 anni, dipendente della Regione, dove lavora negli uffici dell’agenzia Sviluppo Lazio, che la sera del 18 giugno è uscito di casa a Supino, in provincia di Frosinone, è salito sulla sua Lancia Y e non è più tornato. Il giorno successivo alla scomparsa i genitori preoccupati avevano presentato denuncia ai carabinieri della compagnia di Frosinone, anche perché il figlio prima di uscire di casa aveva lasciato in camera sua il telefono cellulare, segno che aveva tutta l’intenzione di rientrare.

Questo pomeriggio il ritrovamento del cadavere da parte di un agricoltore e una prima sommaria identificazione del corpo attraverso un documento di identità. Il contadino ha detto alla polizia di aver notato il corpo carbonizzato mentre arava il campo. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia scientifica e della squadra mobile della capitale. Secondo quanto si è appreso, gli investigatori hanno rinvenuto un documento di identità intestato a Valerio Vespaziani, ma sono in corso accertamenti. Il fratello Valter aveva anche lanciato un appello su Facebook, dove un gruppo per Valerio ha ad oggi 480 affiliati.

Il caso era stato anche affrontato dalla tramissione di Rai3 Chi l’ha visto? Il padre in studio ha raccontato che è stato lui a vederlo per l’ultima volta venerdì 18 giugno verso le 20.15, vicino casa a Supino. Stava rientrando mentre Valerio si allontanava a bordo della sua Lancia Y. Quel giorno non è tornato a dormire, e neanche il giorno dopo. Quando il lunedì mattina non si è presentato al lavoro sono svanite le speranze che potesse essere andato fuori per un week end. Non si era mai allontanato senza avvisare.

Fonte notizia Teleromaweb

Cerca anche

raccolta_firme

Legittima difesa: Idv, superate 300mila firme per proposta legge

“Dal Veneto alla Calabria, dalla Val D’Aosta alla Sicilia: la proposta di legge popolare dell’Italia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *