Home / Cronaca / Capocotta, 6 chili di droga nascosti sotto la sabbia
droga-rinvenuta

Capocotta, 6 chili di droga nascosti sotto la sabbia

Operazione della Finanza sul litorale. Arrestati tre spacciaotri stranieri che conservavano  hashish e marijuana tra gli ombrelloni. Sequestrato anche uno stabilimento balneare abusivo con 96 lettini e 30 ombrelloni.

OstiaNews – La Guardia di Finanza di Ostia ha arrestato 3 spacciatori stranieri, di cui uno minorenne, e ha sequestrato 6 chili tra hashish e marijuana oltre a valuta di vario taglio, frutto dell’illecità attività di spaccio. Sono stati i finanzieri del II Gruppo Roma, dopo una serie di appostamenti e pedinamenti, ad individuare sul litorale romano in località Capocotta, un centro di spaccio di notevoli quantitativi di hashish e marijuana, allestito da tre persone, due albanesi ed uno sloveno, quest’ultimo con precedenti.

I militari delle Fiamme Gialle hanno individuato i tre arrestati, confusi tra i bagnanti che affollavano la spiaggia. Dopo aver constatato un continuo viavai di persone che si avvicinavano agli spacciatori, per poi allontanarsi dopo pochi attimi, è scattato l’intervento. Alla vista dei militari uno dei tre, ha tentato di fuggire, ma è stato bloccato dal dispositivo di interdizione predisposto a presidio del luogo di intervento.

Da un primo controllo, letteralmente sotterrate nella sabbia, sono state trovate ingenti quantità di sostanze stupefacenti, pronte allo spaccio e suddivise in dosi ed ovuli, oltre a banconote di vario taglio. I controlli sono stati estesi a un vero e proprio accampamento, precedentemente individuato nelle vicine dune ove, all’interno di una tenda da campeggio, era nascosta altra sostanza stupefacente. Complessivamente sono stati sequestrati 2,5 kg di marijuana e 3,5 kg di hashish. I tre sono stati rinchiusi a Regina Coeli, in stato di arresto, per traffico di sostanze stupefacenti.

Nel corso dell’operazione i militari della Guardia di Finanza hanno altresì sequestrato un’attività abusiva sul lungomare di Ostia, composta da 3 strutture in legno (per complessivi 157 mq) ed attrezzature da spiaggia installate su area demaniale. Una persona è stata denunciata per la costruzione delle strutture ricettive in legno, in cui si affittavano ombrelloni e lettini senza però alcuna autorizzazione. In tale circostanza sono stati sequestrati 96 lettini, 30 ombrelloni, 1 gruppo elettrogeno.

Dagli accertamenti effettuati è emerso che le strutture in legno erano state costruite senza il preventivo rilascio della concessione demaniale e l’attività di affitto, di lettini ed ombrelloni, veniva svolta in evasione delle imposte senza licenza amministrativa.

Fonte notizia  Repubblica

Cerca anche

crollo cabine Nuova Pineta

Ostia, allarme erosione dell’arenile: crollo cabine in seguito a mareggiata

Maltempo, onde e vento forte. Disagi non solo in città, con alberi caduti e difficoltà …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *