Home / Cronaca / Casapound Italia, Sabato in Via delle Sirene contro il degrado dei mercatini Rom
casapound_italia2

Casapound Italia, Sabato in Via delle Sirene contro il degrado dei mercatini Rom

Dopo la manifestazione delle scorse settimane in via Oletta e un migliaio di firme raccolte, continua la battaglia di CasaPound Italia ad Ostia contro i mercatini rom abusivi sul territorio. “Sabato mattina – si legge in una nota di Cpi litorale romano – saremo in via delle Sirene e come in via Oletta, occuperemo l’area dove di consueto ogni settimana vengono allestite vere e proprie discariche nell’indifferenza delle istituzioni. Non bastano gli sporadici interventi delle forze dell’ordine che hanno seguito la nostra manifestazione, vogliamo risposte concrete e immediate. La situazione rimane sempre la stessa, con decine di rom che invadono la strada e rivendono materiale di dubbia provenienza o raccolto dai cassonetti dell’immondizia dove gli è ormai consentito rovistare quotidianamente. Desta molta preoccupazione anche la condizione igenico-sanitaria dei mercatini dove vengono venduti addirittura generi alimentari mal conservati quali yogurt e confezioni di latte. I cittadini ed i comitati di quartiere che hanno partecipato alla raccolta firme ed all’iniziativa di via Oletta hanno insistito inoltre sulla situazione di degrado che coinvolge tutto il quartiere ed è particolarmente sentita da chi vive negli edifici più vicini ai mercatini e – conclude la nota – dalle famiglie con bambini anche piccoli costrette ogni voilta a dover cambiare marciapiede. L’appuntamento è per sabato 30 Novembre dalle ore 9 all’incrocio tra via delle Sirene e viale Vasco de Gama ad Ostia ponente”.

27-NOV-13 09.00 (www.casapounditalia.org – www.casapoundlitoraleromano.org – tel. 3479580248)
per info: Luca Marsella 3479580248

Cerca anche

crollo cabine Nuova Pineta

Ostia, allarme erosione dell’arenile: crollo cabine in seguito a mareggiata

Maltempo, onde e vento forte. Disagi non solo in città, con alberi caduti e difficoltà …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *