Home / Cronaca / Castelfusano, blitz nella pineta carabinieri a cavallo sgombrano abusivi
Controlli dei CC a cavallo nella pineta di Ostia

Castelfusano, blitz nella pineta carabinieri a cavallo sgombrano abusivi

Allontanati e identificati venti romeni che vivevano in tendopoli. Misure anti incendio e per la sicurezza.

Blitz dei carabinieri a cavallo, all’alba di martedì, nella pineta di Castelfusano di Ostia. Nella zona delle «acque rosse», i militari dell’Arma hanno individuato una ventina di persone, per lo più di etnia romena, che avevano creato tra gli alberi un vero e proprio accampamento. Nelle 13 tende viveva una piccola comunità che si mantiene recuperando vestiario dai cassonetti per poi rivenderlo in improvvisati mercatini.

MINORENNI E PREGIUDICATI -Nell’accampamento abusivo c’erano 11 uomini, 7 donne e 2 minorenni, rispettivamente di 15 e 16 anni. Sono in corso le operazioni d’identificazione con foto-segnalamento: 6 delle persone fermate risultano avere precedenti penali per reati contro il patrimonio. Obiettivo dell’operazione era mettere in sicurezza l’area eliminando rischi come l’accumulo di masserizie e materiale altamente infiammabili che potrebbe favorire il propagarsi di incendi nella pineta frequentata, in questa stagione, da centinaia di turisti e bagnanti in cerca di ombra.

BONIFICA DELL’AMA – Alcune tende degli immigrati erano nascoste e mimetizzate in mezzo alle canne. Sul luogo sono poi intervenute squadre dell’Ama per la «bonifica»: smontate le tende hanno ripulito l’area verde del parco. I carabinieri del 4° Reggimento a cavallo continueranno a pattugliare la zona, anche «per consentire una tranquilla fruizione dell’area protetta da parte di coloro che non possono permettersi altro tipo di vacanza».

STOP ALLE LUCCIOLE – Nella zona della pineta sono state fermate e multate anche 19 prostitute che passeggiavano in attesa di clienti. Altre 35 lucciole erano state allontanate per violazione dell’ordinanza del sindacio Alemanno nei giorni scorsi. Tra loro 2 donne e 8 transessuali d’origine sudamericana arrestati «perché inottemperanti al provvedimento di espulsione dal territorio nazionale».

Fonte notizia il Corriere

Cerca anche

crollo cabine Nuova Pineta

Ostia, allarme erosione dell’arenile: crollo cabine in seguito a mareggiata

Maltempo, onde e vento forte. Disagi non solo in città, con alberi caduti e difficoltà …

Un commento

  1. Personalmente ritengo che la situazione della pineta è davvero imbarazzante: aree archeologiche interdette, prostitute, immondizia… e dovrebbe essere il polmone verde di Roma.
    Io ci sono stato 2 settimane fa e sotto vi rimando a quello che ho visto:
    http://www.apriscatole.eu/index.php?option=com_content&view=article&id=166:echi-dalla-pineta&catid=14:dick-crazy&Itemid=13

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *