Home / News / Circolo X Municipio ‘Giorgio Almirante’: arrivo nuovi immigrati centro Alzheimer ‘Le Betulle’ di via Salorno, ennesimo scempio
immigrati a Infernetto 2

Circolo X Municipio ‘Giorgio Almirante’: arrivo nuovi immigrati centro Alzheimer ‘Le Betulle’ di via Salorno, ennesimo scempio

Il Circolo si unisce a Casapound e a Fratelli d’Italia per denunciare la vergognosa situazione che si è nuovamente creata in via Salorno, nel centro Le Betulle, non comprendiamo come il Prefetto abbia potuto autorizzare questo ennesimo scempio in una struttura che nel marzo 2014 era stata inaugurata come centro Alzheimer.
Dopo gli ultimi arrivi, circa 40 persone tutte adulte, lo stesso si sta avviando a diventare centro di accoglienza e non come struttura con funzionalità specifiche alla sua nascita, tra l’altro un centro accoglienza (anche se non a norma di legge) è presente in Via Porrino.
Non vorremmo che si verificasse nuovamente la situazione che nel novembre 2014 nella maxi-rissa, che ha coinvolto circa 50 immigrati di due diverse fazioni, con bastoni, sedie e altri oggetti, oltre che creare qualche danno alla struttura a portato al ferimento di sei persone.
L’Infernetto, come del resto tutto l’entroterra del X Municipio, ha già problemi; è da sempre considerato un quartiere dormitorio, non serviva aggiungere tensione ai residenti già alle prese con problemi più disparati, rischio idrogeologico, sicurezza, mancanza di infrastrutture.
Questa paradossale gestione del territorio si aggiunge alla ben più grave decisione di non aver fatto votare i residenti alle ultime amministrative, per dare al nostro territorio un’amministrazione che possa impegnarsi nel cercare di risolvere i problemi che affliggono questo Municipio.”

Cerca anche

striscione CasaPound basta degrado

Ostia, CasaPound allestisce accampamento sotto al municipio: stasera manifestazione contro il degrado a Lido Centro

Roma, 30 giugno – Coperte, cartoni, sedie, un ombrellone ed uno striscione che recita «basta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *