Home / Ambiente / Comunicato stampa incontro Osservatorio Elettrosmog

Comunicato stampa incontro Osservatorio Elettrosmog

Il 2 Luglio u.s. si è riunito al Municipio X  l’ “Osservatorio per la prevenzione dell’inquinamento da onde elettromagnetiche “ sotto la Presidenza del Consigliere Eliseo Franzese e con la presenza dei Consiglieri Leonardo Di Matteo , Cristiano Rasi e Manuela Cavazzini .

Alla riunione erano stati invitati tutti i Comitati dei cittadini del Territorio che sono impegnati nella battaglia civica per ottenere l’adozione del Regolamento Comunale e del Piano Antenne per Roma Capitale e che proprio sulla lotta all’elettrosmog ed alla proliferazione selvaggia delle antenne sul Municipio X hanno intrapreso anche una seria azione legale contro lo strapotere delle Società di gestione di telefonia e contro l’inerzia dell’Amministrazione capitolina che ancora non ha adottato il Regolamento Antenne nonostante siano passati oramai dieci anni dal Protocollo del Luglio 2004 . Questo Protocollo è del tutto inadeguato a governare i processi di insediamento delle antenne e lascia il Comune del tutto inerme di fronte alla pianificazione aggressiva e speculativa delle Società e degli interessi privati dei proprietari degli immobili che offrono ospitalità alle antenne senza alcuna considerazione dell’impatto sistemico che la ridondanza infrastrutturale produce sull’ambiente urbano e sulla salute dei Cittadini .

Il Coordinamento dei Comitati del Municipio X ,  formatosi  a seguito della riunione del 9 maggio u.s. , ha invitato , con il consenso del Presidente E. Franzese , i Responsabili del Centro Ecologia Habitat , a tenere una mini – conferenza sugli effetti sanitari dell’elettrosmog e sullo strumento definito “ Piano delle Antenne” , necessario per garantire la minimizzazione delle SRB sul territorio ,  il controllo dell’elettrosmog e la riduzione degli effetti negativi sulla salute dei cittadini , insieme con  l’efficacia del servizio per i gestori .

L’Arch. Luigi Izzo ha trattato gli aspetti sanitari del fenomeno derivante dall’inquinamento incontrollato e non consapevole da onde elettromagnetiche secondo i più accreditati studi esistenti in materia ed ha ricordato i principi cardine della minimizzazione del rischio e della pianificazione urbanistico-ambientale che sovraintendono le buone pratiche alla base del Piano Antenne .

“Tutto questo si può ottenere solo se le Amministrazioni decidono di dotarsi di un  Piano Antenne  costruito su basi etiche , con il contributo dei Cittadini , così come è stato realizzato in tante realtà comunali in cui il PRAEET è stato adottato e sta funzionando con la soddisfazione di tutti gli attori sociali “  ha ricordato il titolare del Centro Ecologia Habitat , Riccardo Ricci nel presentare  al Municipio X il proprio progetto chiamato PRAEET  ( Piano di Riassetto Analitico delle Emissioni Elettromagnetiche Territoriali ) ,  che  offre soluzioni ai problemi sollevati dall’inquinamento incontrollato dell’EM  rispettando i principi etici cui la tecnologia deve essere ispirata quando si tratta di ambiente e salute dei Cittadini .

Certamente le scelte sono di competenza dell’Amministrazione ed i Comitati sono in campo per sollecitare proprio l’adozione di tali decisioni . Ma è anche essenziale garantire trasparenza , concertazione e riduzione delle emissioni elettromagnetiche ai livelli minimi compatibili con il corretto funzionamento del servizio .

E questa è una scelta etica che dovrà essere garantita nel “ Piano delle Antenne “  su cui i Comitati saranno vigili e proattivi e che rappresenta lo strumento decisivo di governo dell’intero processo di localizzazione e riorganizzazione dello sterminato parco antenne disseminato sul territorio dopo vent’anni di Antenne Selvagge , al Municipio X come in ogni parte del territorio di Roma Capitale !

Il Presidente Eliseo Franzese ha apprezzato la collaborazione offerta dai Comitati e dal Coordinamento ed ha sollecitato la loro partecipazione sempre più propositiva , in vista dell’appuntamento che si annuncia prossimo della discussione in Consiglio Comunale di Roma Capitale del “ Regolamento per la localizzazione ,l’installazione e la modifica degli impianti radioelettrici, di telefonia mobile e di comunicazione elettronica wireless operanti nell’intervallo di frequenza tra 100 Khz e 300Khz , ai sensi dell’art.8 comma 6, della Legge n. 36/2001 “ . Tale Regolamento, come noto , porta le firme degli On. Azuni e De luca , ed è prossimo per essere messo all’o.d.g. dell’Aula Giulio Cesare . Una copia della proposta di Regolamento è stata distribuita a tutti i Comitati per informazione .

Erano presenti con i rispettivi organismi dirigenti i seguenti Comitati :

Comitato No Antenna al Drive In

Comitato di Quartiere Parco Vittoria

Comitato di Quartiere Stagni di Ostia

Associazione A.M.I.C.A.

Comitato di Quartiere Palocco

Associazione Observo Onlus

Gruppo Via Giordano

Comitato No Antenne Infernetto

Gruppo Via Zerbi

I Comitati si sono dati un nuovo appuntamento entro Luglio per approfondimenti sul testo della proposta di Regolamento e per la definizione di un tavolo tecnico sul quale costruire insieme al Municipio X l’avvio di un “ Piano delle Antenne “ coerente con i principi etici e dotato di effettivi strumenti d’intervento e controllo.

Cerca anche

Nuova discarica in Via del Collettore Primario

Ostia Antica (Saline): Canale di Bonifica in Via del Collettore Primario nuovamente deturpato dai rifiuti

Roma, 7 novembre 2015 – Poco meno di due settimane fa, grazie all’Associazione ‘Salviamo Ostia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *