Home / Cronaca / Controlli degli Agenti della Questura ad Ostia, denunce ed arresti
polizia

Controlli degli Agenti della Questura ad Ostia, denunce ed arresti

OstiaNews – Proseguono i servizi di controllo del territorio nella zona di Ostia, particolarmente intensificati con la stagione estiva, soprattutto sul lungomare e la Via Litoranea per prevenire i reati di microcriminalità. Nel fine settimana sono state complessivamente identificate 187 persone e controllati 80 veicoli, procedendo all’arresto di tre persone, un iracheno e due italiani, e denunciando in stato di libertà un cittadino rumeno.

In particolare un cittadino iracheno, E.S. di 27 anni, che si era impossessato di una borsa sottraendola ad una coppia di turisti, è stato tratto in arresto sulla Via Litoranea, all’altezza del secondo cancello. Nella circostanza l’extracomunitario, approfittando di un attimo di distrazione della coppia, aveva asportato la borsa dandosi poi alla fuga. Nell’immediatezza l’ autore del furto è stato rincorso da alcuni bagnanti e dal coniuge della donna derubata, con il quale peraltro l’ iracheno ha ingaggiato una violenta colluttazione procurandogli varie contusioni. Gli Agenti della Polizia di Stato, tempestivamente intervenuti, hanno tratto in arresto il giovane sottraendolo ai presenti, che avevano cominciato ad accerchiarlo minacciosamente. Lo stesso, peraltro, ha esercitato una tenace resistenza anche nei confronti dei poliziotti, che con non poca difficoltà sono riusciti a farlo salire in auto. Al termine, il giovane è stato tratto in arresto per rapina impropria.

Nel corso dei controlli effettuati invece nell’entroterra, sono stati rintracciati e tratti in arresto due italiani, un quarantaduenne colpito da provvedimento di esecuzione di pena emesso dalla Procura della Repubblica di Roma, dovendo espiare la pena 1 anno 1 e 10 mesi di reclusione per vari reati, ed un venticinquenne, che è risultato essere colpito da un ordine di esecuzione per espiazione di pena detentiva in regime di detenzione domiciliare, dovendo espiare la pena di 1 anno e 5 mesi di reclusione per violazione legge sugli stupefacenti. M.S., un cittadino rumeno di 26 anni, è stato denunciato in stato di libertà per essersi reso responsabile di manifesta ubriachezza molesta in luogo pubblico, e violenza privata. Nella circostanza gli Agenti, intorno alle 13 di ieri, sono intervenuti presso un locale del centro di Ostia, dove era stato segnalato un giovane straniero che, in stato di ebbrezza, stava disturbando i dipendenti del locale, ostacolando di fatto agli addetti dell’esercizio pubblico di svolgere la loro attività lavorativa.

I poliziotti lo hanno condotto presso il Commissariato, deferendolo all’Autorità Giudiziaria. Sempre nella giornata di ieri, gli Agenti del Commissariato di Ostia sono intervenuti nel tratto di arenile di Piazzale Magellano, per una curiosa segnalazione: erano state segnalate, infatti, due persone che, attrezzate di cuffie collegate ad un metaldetector, si aggiravano tra i bagnanti alla ricerca di eventuali oggetti smarriti in metalli preziosi, infastidendo non poco i presenti. I due, un giovane ed una persona di mezza età, entrambi italiani, sono stati identificati e diffidati dallo svolgere quel tipo di attività in luoghi non consentiti.

Fonte notizia L’Unico

Cerca anche

incendio ristorante ostia

Ostia: incendio al ristorante ‘Mare in Vista’, si sospetta il dolo

Roma, 20 maggio 2016 – E’ successo questa notte in Piazza Gasparri, incrocio Lungomare Duca …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *