Home / Cronaca / E’ il freddo ad uccidere il polacco trovato ieri.
polizia

E’ il freddo ad uccidere il polacco trovato ieri.

Si pensava ad un malore , ma  il polacco di 41 anni che  è stato trovato morto ieri alle prime luci dell’alba, su un tratto sterrato di via dei Pescatori è morto causa gelo.

Il freddo e una vita ai margini, fatta di stenti. Sono queste le cause più probabili che hanno provocato la morte di un clochard polacco, 41 anni, trovato morto sul un tratto sterrato di via dei Pescatori, a Ostia. Neanche un mese fa, nella pineta di Castel Fusano, a pochi centinaia di metri dal ritrovamento di ieri mattina, un altro senzatetto fu trovato morto, assiderato. Si trattava di un romeno, anche lui 41 anni, stroncato dal gelo della prima decina di dicembre. A notare il corpo senza vita di Andreas K. è stato un automobilista di passaggio che ha subito chiamato il 113.

Quando i poliziotti del commissariato di Ostia sono arrivati in via dei Pescatori hanno notato un gruppo di connazionali accanto a lui. Qualcuno ha riferito che il polacco viveva in una baracca dentro la pineta e che, qualche giorno fa, avrebbe avuto una discussione con alcuni amici. Per questo aveva deciso di lasciare quel posto letto logoro e minuscolo. Con la sua magliettina di cotone leggera e un paio di jeans lisi, la scorsa notte, si è accucciato lungo la via dove poi è stato trovato morto. La polizia scientifica ha disposto l’autopsia: anche se il corpo non presenta segni di violenza, gli inquirenti vogliono chiarire le cause del decesso.

Il 12 dicembre scorso nella pineta di Castel Fusano un romeno quarantunenne non è sopravvissuto al freddo. Alle 8 e 30 del mattino gli amici hanno provato a strattonarlo nel suo rifugio di bandoni ai margini di via Mar Rosso. L’avevano visto la sera prima dirigersi verso il giaciglio di fortuna. “Barcollava”, raccontano, “forse stava già male”. Anche lui non ce l’ha fatta a vedere un altro giorno.

Fonte notizia la Repubblica

Cerca anche

crollo cabine Nuova Pineta

Ostia, allarme erosione dell’arenile: crollo cabine in seguito a mareggiata

Maltempo, onde e vento forte. Disagi non solo in città, con alberi caduti e difficoltà …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *