Home / News / Gasparini: “No all’apertura di via Mar Rosso e no allo spreco di denaro pubblico, sì alla riqualificazione dal degrado”
mar-rosso-2-2

Gasparini: “No all’apertura di via Mar Rosso e no allo spreco di denaro pubblico, sì alla riqualificazione dal degrado”

Grande la partecipazione dei cittadini, dei comitati e delle associazioni alla manifestazione organizzata dai Verdi-Ecologisti, alla quale ha preso parte anche Nando Bonessio, presidente regionale dei Verdi. Nel corso dell’iniziativa sono stati illustrati  i risultati dell’esito della richiesta di accesso agli atti effettuata al municipio XIII in relazione alla vicenda del prolungamento dell’arteria di levante.

Lo dichiara Andrea Gasparini, portavoce dei Verdi del municipio XIII, a margine della conferenza stampa-incontro che si è svolta questa mattina in via Mar Rosso, a Ostia.

“Siamo assolutamente contrari all’apertura di via Mar Rosso,  in quanto si andrebbe a cementificare un’area verde inserita nella riserva naturale statale del litorale romano. E’ assurdo”, spiega l’esponente politico, “che in nome di una presunta riqualificazione di uno spazio naturale si costruisca una strada. Non ho visto più pulizia e decoro nelle aree a ridosso delle strade. Penso alla pineta delle Acque rosse, dove nelle vicinanze dell’arteria è sorta una baraccopoli, o alla parte aperta al traffico del viale della Villa di Plinio, riapertura che ricordo essere stato il primo atto della giunta Vizzani, dove regnano il mercimonio e le discariche mentre lungo il  tratto ancora chiuso al traffico la situazione e ben diversa come chiunque può appurare”. “Contestiamo anche il ‘pretesto’ di una maggiore fluidificazione del traffico derivante dal prolungamento dell’arteria anche perché gli eventuali vantaggi sarebbero vanificati dalle ridotte dimensioni di via dei pescatori come e’ stato allora avvalorato da uno studio ,atto a produrre delle soluzioni al problema del traffico, della Sta, società del comune di Roma. Come soluzione abbiamo da tempo proposto l’allargamento di via Mar dei Coralli e la realizzazione di una rotatoria all’incrocio con via dei Pescatori visto che  la sola segnaletica installata recentemente in via Mar dei Coralli ha infatti reso la viabilità più snella”.

 “Torniamo a ribadire, insieme ai cittadini, che l’apertura della strada e la presunta riqualificazione dell’area circostante sono un progetto inutile e dannoso. Apprendendo poi dalla stampa le parole di Vizzani circa la realizzazione di una struttura polifunzionale comprendente anche un campo da mini golf che alle suddette motivazioni pare esserci dell’altro. L’apertura della via sarebbe un vantaggio di pochi: vogliamo la riqualificazione della pineta ma senza dover pagare un prezzo agli interessi dei privati. Ritengo”, conclude Andrea Gasparini, “che invece di aprire la strada si intervenga per eliminare il degrado e restituire ai cittadini questa area di pregio dove è presente un importante sughereta”.

Alla conferenza stampa erano presenti, tra gli altri, i comitati di zona, e tra le altre le associazioni Ostia che cammina, Ostia in bici, Associazione cinofila delle Acque rosse , le Sentinelle degli alberi.

 Info: 338.4104102

 Ufficio stampa

Cerca anche

striscione CasaPound basta degrado

Ostia, CasaPound allestisce accampamento sotto al municipio: stasera manifestazione contro il degrado a Lido Centro

Roma, 30 giugno – Coperte, cartoni, sedie, un ombrellone ed uno striscione che recita «basta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *