Home / Curiosità / Gioie e dolori della tintarella
E' stata la mitica Coco Chanel negli anni Venti a lanciare la moda dell'abbronzatura. Da allora bisogna fare i conti con tutti i danni che comporta l'esposizione della pelle al sole: scottature, allergie, invecchiamento precoce e melanomi. Ma sono in pochi a resistere all'idea della tintarella.

Gioie e dolori della tintarella

Novita’ protezione lanciata da Chanel negli anni ’20.

E’ stata la mitica Coco Chanel negli anni Venti a lanciare la moda dell’abbronzatura. Da allora bisogna fare i conti con tutti i danni che comporta l’esposizione della pelle al sole: scottature, allergie, invecchiamento precoce e melanomi. Ma sono in pochi a resistere all’idea della tintarella. Del resto, ”Non esiste pelle piu’ bella di quella abbronzata”, scriveva la rivista femminile Le Journal des Femmes nel 1934. E sono ancora in molti a pensarla cosi’. Ecco dunque, che l’uso gli schermi solari e la preparazione preventiva della pelle all’esposizione solare diventano obbligatori per tutti i tipi di carnagioni.

Ispirandosi al suo latte per il corpo, Biotherm lancia Lait Solaire: morbido, profumato agli agrumi, caratterizzato da un sistema filtrante ad ampio spettro che assorbe sia gli Uva che gli Uvb, associato alla vitamina E per neutralizzare i radicali liberi e limitarne la produzione. Ingrediente tipico dei prodotti Biotherm, il plancton termale completa la formula per stimolare le difese naturali della pelle. La protezione va da quella alta, spf 50+, per pelli estremamente sensibili, fino alla media, 15+ per pelli resistenti.

Da Vichy arriva Capitail Soleil, il primo olio corpo con protezione 20 e 40, ideale anche per pelli sensibili. La Roche Posay, con Anthelios XL, inserisce un nuovo elemento, il Mexoplex, nei suoi prodotti solari, che diventano ancora piu’ protettivi e soprattutto antiallergici. Da Skinceuticals, arriva Sheer Mineral UV Defense spf 50, formulazione nuova con soli filtri fisici e con Artemia salina per aumentare le difese cutanee. Da L’Oreal ecco La Maxi Terra Glam Bronze, effetto seta, terra abbronzante pubblicizzata da Laetitia Casta, assieme agli autoabbronzanti Sublime Bronze, che danno l’effetto tintarella senza sole.

Progressif Anti-age Solaire e’ la nuova soluzione solare di Carita che unisce protezione ai raggi Uva e trattamento anti-eta’. La linea e’ costituita da un siero che prepara la pelle al sole, affinando la grana, dai prodotti solari tout court, e quelli riparatori che prolungano l’abbronzatura. I solari sono a base di arancia dolce che stimola la sintesi di melanina, olio di chaulmoogra che favorisce la ripartizione omogenea della melanina nella pelle e cellule di commiphora che proteggono e preservano il dna dai danni dei raggi solari. Anche la crema per il viso e’ antirughe e SPF 50, a base di Sun-Adapt che contribuisce a risvegliare le funzioni vitali dell’epidermide limitando le reazioni cutanee, con l’aggiunta di enzimi di origine marina, che aiutano la pelle a proteggersi dalle aggressioni dei radicali liberi, e di un enzima estratto dell’Alga blu (Spirulina) che favorisce la riparazione dei danni causati al Dna e limita la comparsa dei segni d’invecchiamento.

La protezione SPF 50 grazie all’associazione di Elasticity Trylagen tm (associazione di peptidi e proteine vegetali) rinforza la sintesi di collagene e migliora la coesione delle fibrille di collagene, l’ estratto di Aneto che favorisce l’espressione dell’enzima Loxl (lisil-oxidase), responsabile dell’assemblaggio delle fibre elastiche. Anche Shiseido punta sulla prevenzione con kit che comprendono crema e siero antirughe, fondotinta compatto solare, rossetto, mascara, trattamenti per capelli, e solari adatti alle pelli sensibili e a quelle dei bambini, grazie a un polimero, il Safety Shield, che li rende sicuri, impermeabili e antisabbia. Da Lancome arriva la linea Genifique Soleil viso e corpo, con protezione da 15 a 50 Spf e scudo per salvaguardare la produzione di proteine di giovinezza della pelle, grazie a un sistema multi-filtrante ad ampio spettro Uva e Uvb, che comprende il Mexoryl SX e il Mexoryl XL, abbinato a un’associazione anti-ossidante di mannitolo e di vitamine CG e E. I filtri hanno un’azione sulla sintesi di alcune proteine: in particolare, vengono represse le metallo-proteinasi degli enzimi che, con l’esposizione ai raggi UV, accelerano il degrado del collagene.

Fonte notizia Ansa (Patrizia Vacalebri)

Cerca anche

Ikea - Kallax

Kallax: nuova linea di scaffali Ikea

Dopo l’enorme successo delle librerie Expedit, che, insieme a Billy e Kötbullar, sono entrate a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *