Home / News / Giudice di Pace Ostia, Paltoni (PD) lancia la proposta
giudice di pace

Giudice di Pace Ostia, Paltoni (PD) lancia la proposta

“Invece di parlare di soppressione o accorpamento, istituiamo il Tribunale del litorale”, è l’iniziativa proposta dal presidente della commissione Decentramento del XIII Municipio.

Il presidente della commissione Decentramento del XIII Municipio, Alessandro Paltoni, avanza la sua proposta in merito al futuro del Tribunale di Ostia, che sarebbe ad un passo dall’accorpamento con Civitavecchia stando alla soluzione ventilata dal Ministero di Giustizia come possibile alternativa alla soppressione. “La soluzione più idonea e ragionevole, anche sotto il profilo della razionalizzazione delle risorse – ha dichiarato Paltoni – sarebbe quella di fare della sezione distaccata di Ostia un vero e proprio Tribunale, al quale possono essere associati i comuni di Fiumicino e Pomezia, che attualmente rispondono ad altre giurisdizioni. Coprendo un territorio di 220mila abitanti e affrontando 3200 procedimenti l’anno, il Tribunale di Ostia ha già i numeri per essere equiparato ad un Tribunale autonomo, se non a un Tribunale di capoluogo di Provincia. Quello avanzato dal Ministero è un falso problema: in base alle disposizioni della “legge Pinto” del 2012 – lo Stato riconosce a chi è coinvolto in un processo un indennizzo di 1000/2000 euro per ogni anno di durata eccessiva del procedimento”. Se i 3200 processi del Tribunale di Ostia dovessero essere trasferiti altrove, – sottolinea Paltoni – il rischio che si corre è quello di dover pagare migliaia di risarcimenti polverizzando, di fatto, il presunto risparmio proveniente dalla chiusura della sede di via dei Fabbri Navali.

La questione è articolata e Paltoni la vede così: “Prima dell’istituzione della sede distaccata di Ostia, sul territorio c’erano appena 40 studi legali. Oggi sono 400 gli avvocati che orbitano intorno al nostro Tribunale: ci si chiede che fine faranno se dovesse davvero chiudere ibattenti. Un’ultima considerazione: la Toscana ha 11 Tribunali, la Lombardia 15, la Sicilia addirittura 19, con 4 Corti d’Appello. Non si capisce perché i 9 Tribunali del Lazio debbano rappresentare un problema per le casse dello Stato. Chiediamo al sindaco Alemanno di intervenire per individuare al più presto dei locali pubblici dove collocare il Tribunale di Ostia o di garantire la necessaria copertura finanziaria per farlo restare dov’è”.
Fonte notizia Romatoday

 

Cerca anche

riqualificaquattro

X Municipio: CasaPound riqualifica parco di via W. Ferrari all’Infernetto

Roma, 2 luglio – “Questa mattina una trentina tra volontari di CasaPound e residenti del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *