Home / Roma News / Governo: protesta dei lavoratori ex Romana Recapiti a Montecitorio, ‘Poste Italiane ci reintegri’
palazzo_montecitorio

Governo: protesta dei lavoratori ex Romana Recapiti a Montecitorio, ‘Poste Italiane ci reintegri’

ROMA, 6 apr – “Vogliamo ricordare ai nostri parlamentari che Poste si è ripresa il lavoro concesso per oltre quindici anni alle agenzie private di recapito di Roma, Napoli, Palermo, Cagliari ecc., senza che al Ministero dello Sviluppo Economico ci sia stata una vera trattativa per dare una possibilità di occupazione seria e sostenibile. Vogliamo riprendere la vertenza da dove era naufragata. Domani, giovedì 7 aprile, dalle ore 10 alle 13, saremo davanti al Parlamento in piazza di Montecitorio”.

Lo dichiara in una nota il comitato di lotta dei lavoratori della ex Romana Recapiti.

“Poste italiane – continua la nota – ci ha lasciato senza futuro: quindici anni di lavoro, per alcuni venti, fatti con impegno per gestire la consegna delle raccomandate nelle maggiori città italiane, e poi in poche settimane tutti a casa. Non dobbiamo e non vogliamo essere le vittime sacrificali del gigantismo del ‘Palazzo postale’, né del lassismo delle istituzioni che dovevano tutelarci.

Saremo lì – prosegue la nota – a rappresentare la nostra situazione: non siamo licenziati, disoccupati o esodati, siamo forse semplicemente ‘scartati’, riposti ai margini del mondo del lavoro perché troppo anziani per ottenere una seria occupazione e troppo giovani per andare in pensione.

Apparteniamo – conclude la nota – a quelle persone che non si arrendono, che desiderano essere utili alla propria famiglia a se stessi e alla società: chiederemo per l’ennesima volta che Poste Italiane ci possa far lavorare nelle nostre città; ed è possibile perché, come è noto, Poste assume continuamente tempi determinati per svolgere il lavoro di recapito che noi facevamo in appalto”.

Alla protesta saranno presenti il deputato Barbara Saltamartini e Fabio Sabbatani Schiuma, esponenti di ‘Noi con Salvini’.

Cerca anche

raccolta_firme

Legittima difesa: Idv, superate 300mila firme per proposta legge

“Dal Veneto alla Calabria, dalla Val D’Aosta alla Sicilia: la proposta di legge popolare dell’Italia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *