Home / News / Idea del Campidoglio: pista da sci a Ostia Il progetto nel bilancio 2012, è polemica

Idea del Campidoglio: pista da sci a Ostia Il progetto nel bilancio 2012, è polemica

Una pista di sci ad Ostia. Evidentemente condizonato dalle storiche nevicate del febbraio scorso sulla capitale, il Campidoglio ha avuto un’idea: costruire uno spazio per le discese sulla neve sul litorale romano. A rivelare la balzana proposta, inserita nella proposta di bilancio 2012 del Campidoglio, è il consigliere del XIII municipio, Paolo Orneli (Pd).

Il progetto. «Nella proposta di bilancio 2012 approvata dal Campidoglio ci sarebbe anche il progetto per la realizzazione di un impianto sportivo invernale sul lungomare di Ostia – afferma Orneli – si tratta di una mini pista da sci, con tanto di spara-neve artificiale sul lungomare. Investimento previsto: 1,6 milioni di euro».

Una barzelletta. «Ci mancava la pista da sci sul lungomare, se non l’avessimo letto nero su bianco avremmo pensato a una barzelletta. Sono due anni che un consigliere Pdl continua a proporre il progetto di una pista da sci a Ostia, idea che drammaticamente, l’amministrazione Alemanno ha preso sul serio inserendola nel piano investimenti con fondi privati», ha dichiaratoo Orneli. «Altra assurdità, presente nel piano degli investimenti con fondi privati – ha proseguito Orneli – è quella di un parcheggio multipiano, ovvero un palazzo, in via delle Baleniere. Non si capisce bene dove Alemanno ha pensato di costruirlo, dal momento che le uniche aree non edificate presenti in Via delle Baleniere sono quelle della Pineta delle Acque Rosse, Riserva del Litorale, come candidamente ammesso da un assessore municipale del Pdl».

Le polemiche. Il centrosinistra che ha attaccato l’amministrazione guidata dal sindaco Gianni Alemanno. Parla di «proposta sconcertante» Sandro Lorenzatti, il coordinatore Sel del XIII Municipio, quello che comprende il quartiere di Ostia. «In una città senza servizi, con tutte le strade sconnesse, traffico e trasporto pubblico al collasso, abusi commerciali e edilizi, ospedali fatiscenti – afferma – Alemanno propone una pista artificiale da sci sul lungomare».

Nessuno scandalo. «In un momento di carenza di fondi pubblici, per realizzare le opere è necessario attingere alle risorse private – replica il presidente della Commissione Bilancio di Roma Capitale Federico Guidi – Quindi, se un imprenditore vuole realizzare a sue spese un’opera, per quanto particolare, che può produrre lavoro e occupazione, non vi è motivo di scandalo».

E’ a costo zero per l’amministrazione. «Il consigliere Orneli, come suo solito, dissimula le realtà amministrative e contabili», afferma in una nota il presidente del XIII Municipio, Giacomo Vizzani. «L’impianto sportivo invernale di cui parla – continua – è in primo luogo iscritto in bilancio tra gli investimenti con fondi privati. È in buona sostanza una proposta di project financing, vale a dire a costo zero per l’Amministrazione, che dovrà avere il suo excursus: bisognerà in pratica verificare se è strategica per il Municipio, se è conforme alle linee programmatiche, se è compatibile con gli strumenti urbanistici, se l’investimento proposto ha un’utilità pubblica. Da notare anche che l’eventuale proposta di localizzazione non è certo il lungomare di Ostia, interessato da ben altri finanziamenti, ma all’interno del territorio del XIII Municipio. Varrebbe quindi la pena che il consigliere Orneli si documentasse prima di diffondere informazioni destituite da ogni fondamento».

Progetto insensato. «Il sindaco di Roma ha deciso di inserire nel bilancio comunale una pista da sci a Ostia. Se non fosse per i danni ambientali che un progetto simile rischia di causare, nonché per l’insensatezza di una simile idea, ci sarebbe da ridere. La neve continua ad essere il tema ricorrente di questa consiliatura, visto che recentemente si è parlato anche della realizzazione di una pista per lo sci di fondo al Circo Massimo. Peccato sia stata proprio la neve a consacrare l’inefficienza del sindaco di Roma. Un tema sul quale Alemanno continua a scivolare. Per fortuna, in questo caso, siamo di fronte all’ennesimo progetto irrealizzabile, grazie ai vincoli ambientali presenti nel territorio di Ostia», dichiara, in una nota, Luigi Nieri, capogruppo di Sinistra Ecologia Libertà nel Consiglio regionale del Lazio.

Fonte notizia Il Messaggero

Cerca anche

Ostia: CasaPound contesta Virginia Raggi, sindaco usa entrata secondaria

Roma, 21 Ottobre 2016 – “Raggi sindaca degli sfratti agli italiani”, questo il testo dello …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *