Home / Ambiente / Il cimitero dei preservativi nei giardini del Lungomare Amerigo Vespucci
discarica preservativi

Il cimitero dei preservativi nei giardini del Lungomare Amerigo Vespucci

Degrado allo stato puro è quello che si vede nei giardini pubblici di una nota zona di Ostia. A pochi metri dallo stabilimento ‘Venezia’ ci sono preservativi, bottiglie, indumenti e anche un motorino.

Circa una cinquantina di preservativi usati, un centinaio di fazzoletti, una scarpa con tacco, un paio di jeans, quanlche cartone di vino, alcune bottiglie di birra e persino un motorino. Questo, e purtroppo molto altro, è quanto propone l’area verde compresa tra il Lungomare Amerigo Vespucci e via Valladolid a due passi dal noto stabilimento ‘Venezia’ di Ostia, uno dei più lussuosi lidi balneari del litorale romano.
E’ proprio questo contrasto tra il benessere e il degrado che stona di più nel girdinetto che, ora più che mai, sembra quasi un discarica a cielo aperto dove chiunque si sente ‘autorizzato’ di gettare i resti di qualche goliardica serata. L’odore di escrementi, non solo di animali, è così nauseante che riesce a comuffare (quasi) l’orrendo spettacolo offerto dai condom usati sparsi in ogni singolo centimetro del giardinetto pubblico. A pochi metri da via Guido Boggiani, una traversa del lungomare Vespucci, c’è anche un prostituta. E pensare che al momento del nostro sopralluogo sono appena le 10 e 30 del mattino.

Fonte notizia Romatoday

Cerca anche

parco clemente riva

Parco Clemente Riva, degrado e abbandono

Ultimamente il parco “Clemente Riva” e la pineta adiacente sono sempre più sporchi, trascurati e …

Un commento

  1. Che schifo!!! Ma come si fa a comportarsi in questo modo!!! Tutti quei condom lasciati così a terra!!! Poi non capisco, le persone vanno a consumare i rapporti vicino al mucchio dei condom per buttarci anche il proprio? Io sceglierei un luogo più pulito visto che lì c’è anche l’odore di escrementi! Fare sesso nascosti in un giardino ci può anche stare, ma almeno dopo cosa costa fare un bel nodo al condom e gettarlo insieme ai fazzolettini nel cestino dei rifiuti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *