Home / Cronaca / Il Comitato Cittadino per la Riapertura del Teatro del Lido per il Volturno Occupato
volturno

Il Comitato Cittadino per la Riapertura del Teatro del Lido per il Volturno Occupato

Sono giornate estremamente tristi per la cultura di Roma.

volturnoL’indagine avviata contro il Valle, lo sgombero coatto del Volturno Occupato e la violenta e gratuita distruzione dei lavori di ristrutturazione realizzati dalla comunità degli/delle occupanti…cosa ci aspetta ancora?

Il Teatro del Lido è stato riaperto grazie a 3 anni di occupazione e di lotta, agite spesse volte dalla medesima comunità di artisti e cittadini (o comunque avvalendosi del contributo fisico e intellettuale di tale comunità) che si è interessata alla riappropriazione degli spazi culturali dismessi, chiusi, abbandonati della città di Roma. Il Volturno, primo fra tutti.

Grazie al Volturno Occupato centinaia di giovani compagnie emergenti, romane e non, hanno potuto produrre i propri spettacoli. Centinaia di nuclei in emergenza abitativa hanno potuto trovare un orecchio attento ed elaborare una strategia di azione. Centinaia di osmosi culturali – laboratori multidisciplinari, incontri con le università, assemblee – hanno potuto svilupparsi. Non ultima, la ristrutturazione, che ha restituito allo spazio la dignità logistica ed estetica che anni di speculazione e di vituperato abbandono avevano prodotto. Il Volturno è stato un luogo aperto, accessibile e accogliente, per tutte le coscienze e le individualità artistiche e non. In un attimo, a colpi di medievale scure (ma si potrebbe far riferimento ad altri periodi bui, ben più vicini) tutto distrutto.

Non solo: il Volturno è stato in questi anni un laboratorio aperto di riflessione culturale, di elaborazione e proposta di modelli culturali alternativi – perché, e le amministrazioni dovranno comprenderlo prima o poi, un’alternativa esiste. Il Teatro del Lido pubblico e partecipato ne è la dimostrazione.

Non si può tacere di fronte a questo.

L’amministrazione romana non può procedere oltre in tale ottusa sordità. Il Teatro del Lido manifesta totale solidarietà al Volturno Occupato e ai fantasmi del suo varietà, e ne supporterà tutte le incursioni nella vita cittadina. Assolutamente presenti con il cuore, il corpo e l’intelletto alla manifestazione di oggi, da Piazza Indipendenza, ore 18.

Comitato Cittadino per la Riapertura del Teatro del Lido

Cerca anche

crollo cabine Nuova Pineta

Ostia, allarme erosione dell’arenile: crollo cabine in seguito a mareggiata

Maltempo, onde e vento forte. Disagi non solo in città, con alberi caduti e difficoltà …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *