Home / Attualità / Il sindaco: “Presto Ostia autonoma e l’opposizione condivida la scelta”
www.ostianews.it

Il sindaco: “Presto Ostia autonoma e l’opposizione condivida la scelta”

Alemanno annuncia che la delibera sarà approvata entro l’anno. Il primo cittadino ha anche ricordato Pasolini a 35 anni dalla scomparsa, “Commemoriamo un grande poeta che ha denunciato l’omologazione, il consumismo e la mercificazione che è stata fatta nelle periferie”

“Oggi sarà calendarizzata la delibera che concede l’autonomia al XIII municipio. Inizia così il suo iter in assemblea capitolina e mi auguro possa essere approvata entro la fine dell’anno”. Lo ha detto il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, nella sede del XIII municipio, dopo aver deposto una corona d’alloro al monumento di Pasolini, nel luogo della sua morte.
Nel ricordare un documento “a lungo discusso con la giunta e con il consiglio del XIII municipio”, il sindaco ne ha sottolineato l’importanza perché Ostia in questo modo “possa fare parte di Roma Capitale, ma abbia anche quell’autonomia che le deriva dalla particolare collocazione sul litorale”.

Alemanno ha anche auspicato che “l’opposizione non faccia ostruzionismo, perché – ha detto – mi auguro ci sia condivisione sulle grandi scelte che riguardano la città”.

Alemanno ha poi parlato dei piani di riqualificazione di Ostia. “Il progetto di recupero dell’Idroscalo rientra nel progetto di recupero integrale del waterfront di Ostia. Non ci saranno speculazioni edilizie ma, ribadisco, un parco per tutta la cittadinanza. Anche il museo intitolato a Pasolini all’interno di Tor San Michele per la cui realizzazione occorreranno uno-due anni, rientra in questo piano”.

Deponendo una corona a 35 anni dalla scomparsa presso il monumento dedicato a Pier Paolo Pasolini, Alemanno ha aggiunto “siamo qui per commemorare un grande uomo e un grande poeta che ha saputo cantare le periferie di Roma. Ha denunciato l’omologazione, il consumismo e la mercificazione che è stata fatta nelle periferie di Roma. Una persona che senza veli e senza pudori parla a tutte le parti politiche. Che è stato scomodo sia alla sinistra che alla destra dell’epoca, ma che ha raccontato fatti reali, puntando sempre a riflettere i valori dell’uomo, senza fare sconti per servire l’autenticità della persona. Pasolini ha rappresentato un punto di riferimento essenziale. Abbiamo bisogno di un autore di questo genere. Il recupero di Tor San Michele va in questa direzione, non sarà infatti solo il museo di Pasolini ma un luogo da restituire al territorio. E’ fondamentale evitare che il personaggio Pasolini venga etichettato in schemi che sicuramente non gli appartengono. La sua opera appartiene alla sinistra e alla destra. Ricordo che il recupero di Pasolini risale agli anni Novanta in uno storico convegno organizzato da Lodovico Pace, attuale assessore del Municipio XIII”.

Fonte notizie la Repubblica

Cerca anche

palestra scolastica

‘Palestre scolastiche. Appello al Sindaco Raggi: assicurare subito un nuovo bando per assegnazione alle Associazioni’. Questo l’appello del Comitato X Municipio – Mare di Roma

Ostia – “Riteniamo sia un fatto gravissimo, tanto sul piano sociale quanto su quello economico, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *