Home / Ambiente / Le spiagge libere di Ostia Lido sotto accusa: sporche e trascurate

Le spiagge libere di Ostia Lido sotto accusa: sporche e trascurate

Le spiagge libere di Ostia Lido devono fare i conti con la sporcizia e il degrado. Ad accusare l’insufficiente gestione del litorale romano è la Udicon che, in seguito a delle segnalazioni ricevute da bagnanti allibiti per lo stato in cui versano le spiagge pubbliche della cittadina romana, hanno fatto alcuni sopralluoghi constatando la pessima situazione. L’associazione, che opera in difesa dei consumatori, ha sporto denuncia. Denis Domenico Nesci, Presidente dell’Udicon, ha rilasciato alcune dichiarazioni. Vediamole:

Siamo allibiti delle condizioni pessime della spiaggia piena di buste di plastica, bottiglie e mozziconi di sigaretta. Da quanti mesi non viene effettuato il regolare servizio di manutenzione ambientale dell’arenile? E chi se ne dovrebbe occupare?“. A tale proposito, l’associazione ha chiesto alle Autorità competenti di allestire un bando di gestione privata degli arenili.

Dal canto suo, l’Assessore all’ambiente del Comune evidenzia come la trascuratezza dei luoghi esiste a causa della mancanza di fondi da investire nella manutenzione e pulizia delle aree comuni. Io invece mi permetto di dire che anche un po’ di riguardo da parte dei cittadini non guasterebbe.

Fonte notizia Ecoo

Cerca anche

20150316_172824

Marsella (Casapound), giro con i residenti a Dragona tra degrado e insediamenti Rom

“Ieri pomeriggio, accompagnati da alcuni residenti, siamo stati a Dragona per documentare la presenza di …

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *