Home / Attualità / “L’isola del tesoro”, rimessa a nuovo la ludoteca
isola del tesoro

“L’isola del tesoro”, rimessa a nuovo la ludoteca

Un mese fa ignoti imbrattarono la facciata e le vetrate con delle scritte.

Anna Cirillo, storica titolare della ludoteca L’isola del tesoro, l’ha definita “una magia”. Ed a constatare il prima e il dopo l’intervento degli operatori della squadra decoro urbano del comune di Roma, come darle torto? Tra ieri ed oggi gli operai hanno completamente ripulito i muri e le vetrate della ludoteca e della limitrofa scuola per l’infanzia Il porto che esattamente un mese i vandali avevano imbrattato con scritte e disegni di dubbio gusto con la vernice spray.
Il 7 febbraio scorso Anna Cirillo si era recata a L’isola del tesoro, a via Domenico Baffigo, a Nuova Ostia, sorprendendo sul fatto alcuni giovani writer mentre a modo loro “disegnavano” con le bombolette le vetrate e infine “decoravano” con un graffito la facciata. Lo scopo di quell’insolita visita durante il week-end, quando la struttura è chiusa, era giustificato dalla necessità di controllare i danni provocati dalla neve e dal maltempo di quei giorni. La donna si trovava all’interno della stanza blu quando fu colpita da un forte odore ed entrò nel salone per capire di cosa si trattasse. Si accorse allora che  le finestre erano state completamente oscurate da un’enorme scritta fatta con la bomboletta mentre i writer, due ragazzi e una ragazza, erano ancora all’opera.

Anna, insieme al marito che l’aveva accompagnata, chiese, indignata, ai ragazzi di pulire immediatamente ma quelli, per tutta risposta, se la squagliarono. I gestori della ludoteca furono estremamente dispiaciuti anche perché era decisamente difficile reperire i fondi per ripulire la struttura. Lanciarono un appello alle istituzioni per essere aiutati e perché lo spazio sia loro affidato per diventare un parco a disposizione di tutti. Fortunatamente la richiesta è stata accolta. Favorevole alla creatività, Anna non ritenne tuttavia opportuna quell’esibizione di cattivo gusto.
L’isola del tesoro rappresenta da oltre tredici anni un importante punto di ritrovo per tutti i bambini e le famiglie di Nuova Ostia, un quartiere non certo “facile”. Accanto si trovano il Centro professionale Pier Paolo Pasolini, il Teatro Fara Nume e, da poco, il Centro per l’impiego. Nel 1997, durante la programmazione delle attività nel XXI Distretto scolastico, Anna Cirillo, eletta presidente nella Commissione cultura nel municipio XIII, propose la ludoteca per i bambini, un progetto decisamente nuovo, in un ex refettorio in disuso e degradato. Non mancarono difficoltà ma alla fine, nel 1999, cominciò ad operare. Si trattava di un servizio innovativo a carattere culturale, educativo e sociale, prima esperienza pubblica e gratuita a Roma e Ostia.

Grazie alla sensibilità dell’indimenticato presidente del Municipio, Massimo di Somma, la struttura crebbe. Pian piano si aggiunsero progetti, formazione, convegni, feste all’aperto intorno ai temi dei diritti dei bambini, della storia attraverso i giochi, dell’intercultura e  dell’integrazione del quartiere. Furono presi i contatti con le associazioni italiane, raccolte firme perché anche la nostra regione avesse una legge sulle ludoteche per tutelarne la qualità e favorirne la diffusione, visto la sempre maggiore difficoltà ad avere spazi liberi per bambini.
E dopo molti anni la ludoteca è diventata un punto fermo nei servizi per bambini e famiglie, per il quartiere e per il territorio. E’ vissuta come ludoteca pubblica sebbene non abbia ancora ricevuto dall’amministrazione municipale l’atto previsto dalla Legge. Anzi, più di una volta Anna Cirillo e i suoi si sono trovati a difendere gli spazi da richieste improprie, che esprimono la non conoscenza del valore di questa struttura: non è in contrasto con le scuole o con il teatro, compie un’ulteriore funzione, diversa e non inferiore, culturale e sociale. Insomma, viva il gioco quando aiuta i più piccini a crescere ed a formarsi.

Fonte della notizia Il Faro

Cerca anche

Premio Poesia Città di Fiumicino

Roma, 1° luglio 2016, Biblioteca Nazionale Centrale di Roma: presentazione finalisti Premio di Poesia Città di Fiumicino

Il prossimo 1° luglio 2016, dalle ore 16.30 alle ore 18.00, alla Biblioteca Nazionale Centrale di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *