Home / Attualità / Litorale, ancora polemiche sulla manutenzione di Ostia Ponente
ostia palazzina

Litorale, ancora polemiche sulla manutenzione di Ostia Ponente

Le ex case Armellini di via Fasan non sono ancora state messe in sicurezza. Molte altre abitazioni di Edilizia Residenziale Pubblica sono in pessimo stato. Il Comitato: “Che fine a fatto il Pru per Ostia Ponente?”

Le ex-case Ermellini, meglio conosciute come case di ricotta e ora gestite dalla Romeo, che si trovano in via Mauro Fasan ad Ostia Ponente continuano a cadere a pezzi e la giunta di centro destra ignora la situazione. A denunciare la vicenda il Comitato Labur XIII che da mesi si sta occupando della vicenda.

Il fatto. Il Comune promise di metterle in sicurezza il 28 agosto 2009 inseguito allo sgombero avvenuto due settimane prima. Dai precedenti sopralluoghi dei tecnici e dei vigili del fuoco era emerso infatti che la stabilità dell’edificio, a causa della debolezza dei pilastri portanti, era a rischio. Dopo 2 settimane dagli sgomeberi però il Comune comunicava che sarebbero bastati alcuni interventi per poter rientrare nelle abitazioni. E così è stato. Sono stati eseguiti alcuni lavori di puntellamento e dopo pochi giorni gli abitanti rientrano nelle loro case. Vizzani, presidente del XXIII Municipio assicurava però che avrebbe fatto pressione alla Larex, società allora proprietaria dell’immobile, affinché la struttura fosse messa definitivamente in sicurezza. Adesso l’immobile è gestito dalla Romeo ma lo stato in cui si trova è sempre pessimo. Nulla è stato fatto né dall’amminsitrazione né dalla Romeo.

Nelle zone limitrofe a via Fasan, denuncia inoltre il Comitato, ci sono altre abitazioni di Edilizia Residenziale Pubblica in pessimo stato. “Dal mese di giugno 2010 gli inquilini di queste abitazioni che si trovano in via Forni, via del Sommergibile, P.zza Gasparri e via Vincon stanno ricevendo delle lettere da Risorse per Roma in cui gli viene proposto di acquistarle. Si tratta di case che fanno parte di un elenco di 4.100 case su Roma il cui prezzo oscilla tra i 33 mila e i 77 mila euro per un taglio medio di 70mq. Ma come si fa a proporre l’acquisto di un bene in degrado, di case che vengono giù?”.

Sono passate ben 3 settimane da quando in aula municipale il PD XIII, che siederebbe sui banchi dell’opposizione, annunciava una petizione popolare nel quartiere di Nuova Ostia per “aprire, in collaborazione con il Comune di Roma, uno sportello di aiuto per la casa”. Il motivo? Le lettere che ‘Risorse per Roma’ sta inviando Fanno parte di un elenco di 4.100 case su Roma il cui prezzo oscilla tra i 33 mila e i 77 mila euro per un taglio medio di 70mq. Ma come si fa a proporre l’acquisto di un bene in degrado, di case che vengono giù?”.

Il comitato si chiede che fine hanno fatto il Piano di Recupero Urbano di Ostia Ponente, che prevedeva il risanamento di 44 ex-palazzine Armellini, per un totale di 28,52 milioni euro del tempo, di cui 7,13 come contributo pubblico, pari al 25% del costo documentato. In media, circa 650 mila euro a palazzina.

Dove sono finiti i soldi del PRU? Come è stata fatta la manutenzione dalla Romeo in questi anni sulle altre palazzine ? Domande a cui nessuno risponde, maggioranza e opposizione. Di fronte alle evidenti incapacità della giunta di centrodestra si affianca una opposizione che sembra proporre solo slogan da campagna pre-elettorale. 

Fonte notizia Romatoday

Cerca anche

palestra scolastica

‘Palestre scolastiche. Appello al Sindaco Raggi: assicurare subito un nuovo bando per assegnazione alle Associazioni’. Questo l’appello del Comitato X Municipio – Mare di Roma

Ostia – “Riteniamo sia un fatto gravissimo, tanto sul piano sociale quanto su quello economico, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *