Home / Roma News / Malasanità al San Camillo, bimbo muore dopo il Cesareo
sancamillo

Malasanità al San Camillo, bimbo muore dopo il Cesareo

Una donna, sottoposta a parto cesareo, ha dato alla luce un feto in arresto cardiaco presso l’ospedale San Camillo di Roma. Lo rende noto il direttore sanitario della struttura, Diamante Pacchiarini. La Procura di Roma ha aperto un fascicolo, al momento contro ignoti.

“Questa mattina intorno alle 8,30 – si legge in una nota – è arrivata al pronto soccorso ostetrico la paziente M.G.P. di 30 anni, per una gravidanza al termine che non presentava segni di patologia acuta in atto. La donna, infatti, era stata inviata dal suo ginecologo per l’espletamento del parto”.

In base a quanto riferiscono fonti ospedaliere il corpo del piccolo è stato posto sotto sequestro e non si esclude che possa essere sottoposto ad autopsia.

Il direttore sanitario dell’ospedale prosegue affermando che la donna “è stata sottoposta a monitoraggio tococardiografico che non ha evidenziato elementi di emergenza-urgenza. A seguito di ulteriore valutazione – prosegue la nota – è stata posta indicazione ad intervento cesareo che è stato effettuato alle 15,05″. Il dirigente spiega che “purtroppo all’esito dell’intervento il feto era in arresto cardiaco ed ogni tentativo di rianimazione è stato inutile. La documentazione clinica e la salma sono a disposizione dell’autorità giudiziaria per gli accertamenti medico-legali del caso”.

Fonte notizia Teleromaweb

Cerca anche

raccolta_firme

Legittima difesa: Idv, superate 300mila firme per proposta legge

“Dal Veneto alla Calabria, dalla Val D’Aosta alla Sicilia: la proposta di legge popolare dell’Italia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *