Home / Curiosità / Maltempo: chi paga per i danni al veicolo?
maltempo

Maltempo: chi paga per i danni al veicolo?

Succede spesso, soprattutto in questi ultimi anni in cui il tempo atmosferico italiano è cambiato verso una direzione più tropicale, di vedere sul suolo italiano allerte meteo a causa di trombe d’aria, piogge intense e grandinate abbondanti.

Il maltempo porta una serie di disagi, sia alle persone che alle cose, come, in particolare, alle strade, alle infrastrutture, ai veicoli. A causa delle sempre più comuni alluvioni e delle piogge intense, molte delle strade italiane sono ridotte veramente male, con buchi, smottamenti, pericoli di crollo. E tuttavia non sono strade chiuse, ma vengono regolarmente percorse da automobili, moto e altri veicoli con tutti i possibili e conseguenti danni che ne possono derivare.

Si parla molto di sicurezza stradale, ci si raccomanda di allacciare le cinture, di non guidare mentre si parla al telefono o ancora di non bere, ma cosa si fa per la sicurezza del manto stradale? Spesso le vetture si ritrovano a dover percorrere strade completamente dissestate, piene di fossi e, in caso di pioggia, anche di veri e propri allagamenti, talvolta anche profondi, in cui le auto rischiano di danneggiarsi in parte se non completamente.

Cosa succede allora se la macchina viene danneggiata a causa del mal tempo? Per prima cosa bisogna considerare quale sia la copertura della propria assicurazione, visto che alcune coperture assicurative comprendono anche i danni legati agli agenti atmosferici mentre altre no (per maggiori approfondimento sulle varie coperture disponibili si rimanda alla sezione “auto”di Polizzeonline.net).

Alcune assicurazioni prevedono la copertura per i danni causati dal mal tempo tramite garanzie accessorie, da chiedere al momento della stipula del contratto se non sono già previste nel normale iter assicurativo proposto dalla compagnia di assicurazione scelta. Se invece nel contratto assicurativo di cui si è in possesso non è prevista la copertura per il maltempo, i proprietari di veicoli danneggiati dal cattivo tempo possono comunque avvalersi dell’articolo 2043 del Codice Civile. Tale articolo, infatti, prevede il risarcimento al conducente da parte dell’Ente pubblico gestore della tratta di strada in cui si è verificato il sinistro.

Per avvalersi dell’articolo 2043 è necessario effettuare una regolare denuncia dell’incidente e, naturalmente, specificarne la dinamica in ogni dettaglio. L’amministrazione responsabile, dopo i dovuti controlli su eventuali inadempienze, redigerà un parere di legittimità della richiesta o di illegittimità e, nel primo caso, avvierà la pratica relativa al risarcimento.

Cerca anche

Ikea - Kallax

Kallax: nuova linea di scaffali Ikea

Dopo l’enorme successo delle librerie Expedit, che, insieme a Billy e Kötbullar, sono entrate a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *