Home / Sport / Mezza maratona, vince l’etiope Beyu Anna Incerti si aggiudica la gara donne
Nella 37esima edizione della classica capitolina l'atleta africano è arrivato al traguardo in 59'58" stabilendo il nuovo primato della gara. Record personale e della competizione anche la siciliana che ha tagliato il traguardo in 1h09'06".

Mezza maratona, vince l’etiope Beyu Anna Incerti si aggiudica la gara donne

Nella 37esima edizione della classica capitolina l’atleta africano è arrivato al traguardo in 59’58” stabilendo il nuovo primato della gara. Record personale e della competizione anche la siciliana che ha tagliato il traguardo in 1h09’06”.

L’etiope Tujuba Megersa Beyu e la siciliana Anna Incerti sono i vincitori della 37esima edizione della mezza maratona Roma-Ostia. Nella gara maschile, Beyu è arrivato al traguardo in 59’58” stabilendo il nuovo primato della gara. Primato personale e della competizione anche per la Incerti (che aveva vinto la Roma-Ostia già nel 2009): l’atleta siciliana ha tagliato il traguardo in 1h09’06”.

Il nuovo percorso della classica mezza maratona capitolina ha fatto da cornice ad una magistrale prestazione dell’atleta siciliana che ha anche realizzato il suo nuovo primato personale e il nuovo record del percorso che le vale anche la miglior prestazione europea del 2011 sulla distanza e la settima al mondo.

Gara sviluppata da subito su ritmi vertiginosi con un passaggio da 32’30” ai 10k dove la portoghese Jessica Augusto,campionessa europea di cross in carica, dettava il ritmo. Per l’allieva di Tommaso Ticali una prima parte di gara coperta per poi affiancare al 15km la quotata rivale lusitana e piazzare al 18km quell’allungo che darà la svolta alla gara.

“Avevo paura della volata della portoghese sapendola piu forte di me sulle distanze brevi – ha raccontato la portacolori delle Fiamme Azzurre – daccordo col mio coach Ticali abbiamo optato per una scelta tattica del genere anticipando quindi ogni possibile altra soluzione. Sono molto contenta del risultato ottenuto ad un mese da Osaka: era per me un punto interrogativo visto anche il numero esiguo di allenamenti fatti nelle ultime settimane ma fantastico cosi…chi ci credeva mai!! I miei complimenti all’organizzazione per l’eccellente soluzione di percorso che hanno trovato: veramente spettacolare, molto veloce…e senza vento”.

Tra gli uomini, alle spalle di Beyu si sono classificati i keniani Kimurer Joel Kemboi(1h00’05”) Chebii Abraham (1h00’07”). Sgretolato dal terzetto il vecchio record della manifestazione di Robert Cheroyout, che era di 1h00’09”. Ruggero Pertile, settimo classificato, ottiene il primo italiano in 1h03’00”. Nuovo personale per Maurizio Dal Bello, l’atleta di Special Olympics, impegnato in un test pre-mondiale ha chiuso la sua prova in 1h42’10”. Il comico x-Runners Giovanni Storti ha invece chiuso in 1h40’52”. A corollario della RomaOstia si è corsa la “Non Competitiva” di 5 chilometri che ha visto la partecipazione di più di 350 amatori e appassionati di running. Il successo è andato al giovane Alessio Mastroianni, tesserato per l’Esercito Sport Giovani, che ha completato il percorso, all’interno dell’Eur in 16’18”.

Fonte notizie la Repubblica

Cerca anche

bullismo 5

Legio XIII: al via la campagna contro il bullismo

LEGIO XIII IMPEGNATA A 360° NEL SOCIALE: DOPO AVER INDOSSATO LE MAGLIE DELL’UNAR AL VIA …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *