Home / Attualità / Mobilitazione contro i tagli alla disabilità
Il collaboratore del sindaco alle Politiche per la Disabilità, Antonio Guidi, e il presidente della Consulta per l’Handicap del XIII Municipio, Michele Colangelo, convocano una riunione della Consulta per discutere dei tagli regionali alle terapie per la disabilità grave.

Mobilitazione contro i tagli alla disabilità

Dalla Consulta per l’Handicap di Ostia verrà annunciata la protesta – Lunedì 21 febbraio 2011 – ore 14.30 – Sala Consiliare Municipio XIII – via Claudio, 1 – Ostia

Il collaboratore del sindaco alle Politiche per la Disabilità, Antonio Guidi, e il presidente della Consulta per l’Handicap del XIII Municipio, Michele Colangelo, convocano una riunione della Consulta per discutere dei tagli regionali alle terapie per la disabilità grave.

Al termine dell’incontro verrà comunicata la data di inizio della mobilitazione che vedrà Antonio Guidi, Michele Colangelo, i membri della Consulta, le persone con disabilità, le famiglie e le associazioni impegnati insieme in una protesta ad oltranza per il diritto alla salute, alle cure e ad un’esistenza dignitosa per tutti.

“Si parla di diritto alla vita – dichiara Antonio Guidi – ma esso deve essere garantito in tutte le stagioni dell’esistenza, soprattutto nella disabilità. La mancanza di terapie non rispetta la dignità, la salute e la Costituzione. Pur comprendendo il difficile periodo economico, bisogna avere il coraggio di dare delle priorità, come il diritto alla salute”.

“In questo momento – afferma Michele Colangelo – è sotto attacco, in tutta Italia ed in particolare nella nostra Regione, tutto il settore del sociale. Giudico molto pericolosa questa deriva che considera il sociale non prioritario rispetto all’agenda politica”.

Cerca anche

Premio Poesia Città di Fiumicino

Roma, 1° luglio 2016, Biblioteca Nazionale Centrale di Roma: presentazione finalisti Premio di Poesia Città di Fiumicino

Il prossimo 1° luglio 2016, dalle ore 16.30 alle ore 18.00, alla Biblioteca Nazionale Centrale di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *