Home / Curiosità / Moriva a Ostia, 40 anni fa, Pier Paolo Pasolini
Pier Paolo Pasolini

Moriva a Ostia, 40 anni fa, Pier Paolo Pasolini

Quarant’anni fa veniva ucciso, all’Idroscalo di Ostia, Pier Paolo Pasolini.

Poeta, scrittore, regista, sceneggiatore, drammaturgo, giornalista, intellettuale nel senso pieno del termine. Pasolini, nato a Bologna ma romano di adozione, raccontò tra gli anni ’50 e ’60 la città che cresceva e la società che cambiava dal secondo dopoguerra sino alla metà degli anni settanta. Suscitò accese polemiche per l’estremismo che caratterizzava la sua impetuosa critica nei confronti delle abitudini borghesi e della nascente società dei consumi (come anche nei confronti del Sessantotto e dei suoi protagonisti).

Comunista ma insofferente al ruolo dell’intellettuale organico, è una delle figure chiave della cultura del ‘900 in Italia. Pasolini raccontò il paese che cambiava con il boom economico in Comizi d’Amore alla TV e reinterpretò la tragedia e i grandi cicli di storie della letteratura sul grande schermo. Ma soprattutto interrogò l’anima più profonda della società, scandagliando le strade e le baraccopoli della città, innamorandosi del sottoproletariato che le abitava senza fargli mai sconti. Grazie ai suoi scritti e ai suoi film ha permesso ad alcuni luoghi di Roma, da egli ardentemente immortalati, di entrare per sempre nell’immaginario collettivo della nazione.

Fonte della notizia: fanpage.it

Cerca anche

Marchio PagoBANCOMAT

Infografica del Consorzio BANCOMAT®, per conoscere il corretto utilizzo delle Carte di Pagamento

Tutti noi utilizziamo le nostre moderne Carte di Pagamento ogni giorno, ma ci siamo mai …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *