Home / Ambiente / Notturni(Udc): Raccolta differenziata “Fai da te” in Piazza Anco Marzio

Notturni(Udc): Raccolta differenziata “Fai da te” in Piazza Anco Marzio

Giulio Notturni, responsabile di Cambiare Davvero e Coordinatore giovanile dell’Udc del XIII Municipio denuncia lo stato in cui versa la nuova piazza Anco Marzio.

I presupposti erano buoni – afferma Giulio Notturni, responsabile Cambiare Davvero e Coordinatore giovanile dell’Udc del XIII Municipio – la nuova piazza Anco Marzio, il nuovo look e i nuovi cassonetti per la raccolta differenziata; solo una nota stonata, una nota che, però, fa saltare l’intera melodia e, di conseguenza, tutta l’orchestra. I nuovi cassonetti per la raccolta differenziata, infatti, nella maggioranza dei casi presentano una particolarità davvero stravagante: ci sono sì quattro fori per i differenti materiali di scarto, il problema è, però, che c’è una busta unica a raccoglierli; i divisori di entrata a poco servono se poi tutta la spazzatura finisce, mischiata, in un unico sacchetto. Siamo al paradosso è davvero incommentabile questa situazione, una vera vergogna. La cultura della raccolta differenziata da qualche tempo inizia a prendere piede, sono sempre di più i cittadini che, con impegno e serietà, dividono accuratamente la propria immondizia per cercare di riciclare il riciclabile ma, davanti a esempi del genere, la serietà  potrebbe essere fortemente compromessa. Non è una politica seria quella che permette il verificarsi di tali situazioni; il controllo e la vigilanza deve essere massima per non compromettere la credibilità di un intero sistema che si basa sulla correttezza e l’impegno civico. L’Amministrazione deve dare il buon esempio per pretendere la serietà dai propri cittadini”.

Fonte notizia RomaToday

Cerca anche

Nuova discarica in Via del Collettore Primario

Ostia Antica (Saline): Canale di Bonifica in Via del Collettore Primario nuovamente deturpato dai rifiuti

Roma, 7 novembre 2015 – Poco meno di due settimane fa, grazie all’Associazione ‘Salviamo Ostia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *