Home / News / Odissea Ostia Lido-Roma, riaperta la linea dopo la pioggia, da 6 giorni ferma a metà

Odissea Ostia Lido-Roma, riaperta la linea dopo la pioggia, da 6 giorni ferma a metà

Riparata la rete elettrica di alimentazione. Giovedì scorso il nubifragio ha travolto un tratto di tre chilometri della linea aerea del trenino. Una settimana da incubo per migliaia di pendolari. Sospese le navette sostitutive in questi giorni prese d’assalto. Una lettrice ci ha inviato le foto di una mattina di viaggio stipati come sardine.

La ferrovia Roma-Lido è stata riaperta sull’intera linea tra Piramide e Colombo, dopo lo stop semi-parziale durato 6 giorno a causa del nubifragio di giovedì scorso. E’ stata completata la riparazione della rete elettrica di alimentazione: sotto l’acquazzone, infatti, i cavi aerei della linea erano collassati. Il servizio sostitutivo bus, inoltre, non viene più effettuato. Lungo la tratta riaperta, in direzione, di Ostia, saranno possibili rallentamenti nella marcia dei treni, come riferisce l’Agenzia per la Mobilità.

Da giovedì scorso fino a questa mattina oltre tre chilometri della tratta Ostia Lido-Roma sono stati impraticabili. Una settimana di caos per i pendolari: chi partiva da Ostia doveva prendere navette sostitutive che raggiungevano le prime stazioni aperte verso Roma. Un incubo di disagi. Il trenino Ostia Roma è fatiscente, la Regione non ha soldi per gli ormai non più rinviabili lavori di ammodernamento e basta poco perchè il treno si fermi.

 farne le spese sono state le centinaia di migliaia di pendolari costretti a usare una linea ferrovioria che sempre più spesso li lascia a piedi. L’Atac, gestore del servizio, in questi giorni ha cercato di porre riparo ai disagi come ha potuto ma tra i viaggiatori di giorno in giorno montava la rabbia. Una lettrice di Repubblica ci ha inviato le foto del suo “trasbordo” Ostia Roma di questi giorni che dimostra l’odissea quotidiana di quel collegamento inservibile da quasi una settimana per colpa di un ..acquazzone.

Scrive la lettrice: “Dopo il nubifragio il servizio sia della metro A sia della metro B è stato ripristinato, mentre non è ancora stata attivata la lunga tratta del trenino fra la stazione Colombo e Acilia. Secondo indiscrezioni – racconta la lettrice -, sarebbero necessari altri cinque giorni di lavoro. Inutile dirvi che durante le ore di punta la linea è normalmente sovraccarica di pendolari che tentano di raggiungere il luogo di lavoro stipati come sardine. In questi giorni il disagio risulta molto elevato, Atac ha sostituito i trenini con delle  navette che “dovrebbero” passare ogni 5 minuti, il risultato è a dir poco patetico e snervante”.

Fonte notizia Repubblica

Cerca anche

striscione CasaPound basta degrado

Ostia, CasaPound allestisce accampamento sotto al municipio: stasera manifestazione contro il degrado a Lido Centro

Roma, 30 giugno – Coperte, cartoni, sedie, un ombrellone ed uno striscione che recita «basta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *