Home / Curiosità / Ostia, al via i master di nuoto: 4mila iscritti per più di 12mila gare
www.ostianews.it

Ostia, al via i master di nuoto: 4mila iscritti per più di 12mila gare

ROMA (18 giugno) – I più anziani sono una pattuglia di arzilli novantenni che sembrano usciti dalla piscina di Cocoon, effetto evidente che l’acqua ha veramente effetto miracoloso sul fisico umano e che i limiti dell’età si possono spesso superare. Ci saranno tutti i meglio nuotatori d’Italia al via dei campionati italiani master di nuoto in programma da domenica prossima al polo natatorio di Ostia, ma loro meritano un applauso in più per costanza e vivacità.

Vivacità atletica come quella della novantunenne Costantina D’Amato, cuffia e occhialini pronti per coprire due distanze come i 50 stile libero e i 100 dorso. O duri e puri e per giunta incalliti come Attilio Chiodo che alla veneranda linea delle ottantotto primavere dichiara serafico di riuscire a percorrere i 50 metri a stile libero in “lunga” in meno di 40 secondi, e chissà quanti giovani riuscirebbero a tenere il suo passo acquatico. Il segreto oltre a un dna favorevole ma che va aiutato? Allenarsi tutti i giorni come fa Alba Caffarena (master 86) per prepararsi al meglio sulla tripla distanza dello stile libero, 200 400 e 800 metri.

Numeri esplosivi che denotano come il fenomeno master nel nuoto – ma la cosa vale anche per altre discipline come l’atletica – abbia preso piede e sia contagioso a tutte le età, e per regolamento si parte dai 25 anni. A Ostia ci saranno più di quattromila atleti iscritti che si cimenteranno in più di 12000 gare, e più della metà sono romani tesserati per le cento e oltre società che a Roma e nel Lazio seguono abitualmente il circuito Supermaster. Circuito ufficiale della Federazione italiana nuoto che regolamenta le gare allo stesso modo del nuoto agonistico – quello di Alessia Filippi e Federica Pellegrini per intenderci – con tanto di idoneità medico agonistica.

Una settimana di competizioni non stop, da domenica 20 a domenica 27 con l’organizzazione del comitato laziale della Fin, e con prefazione del nuoto sincronizzato nella giornata di sabato, per poi passare il testimone ai tuffi i primi di luglio nella piscina del Foro Italico. “Per l’impianto di Ostia sarà la prima ufficiale” ci dice Augusta Sardellitto, responsabile Fin per i master “e questa allegra brigata metterà a prova tutto il settore, ma anche quello alberghiero di Ostia e dintorni. A luglio poi sarà il turno della pallanuoto master con 24 squadre di cui 4 femminili. E a fine mese di luglio ci saranno i mondiali a Goteborg e la presenza italiana sarà numerosissima”.

Il torpedone in arrivo sarà lungo, perché ogni atleta porta con sé famiglia e amici, in un coloratissimo pianeta master che mette a confronto un po’ tutti, ex grandi della bracciata, volti famosi come Raoul Bova che da ex nuotatore conta almeno di esserci da spettatore prima del ritorno ufficiale, o lo stilista Ottavio Missoni – che veleggia per i novanta – e affermati manager e professionisti come pure il consigliere federale del settore Andrea Prayer che si cimenterà dal blocco.

C’è chi ricerca i propri limiti, e chi non avrebbe mai sognato in vita sua di competere cuffia cuffia con i grandi della piscina come Marcello Guarducci, un grandissimo del nuoto azzurro che in questi giorni ricerca la forma con la sua squadra al Due Ponti “mi diverto ancora a nuotare, ho piacere fisico a stare in acqua. Come me ci saranno tantissimi ex della nazionale, ma il bello nel mondo master è il coinvolgimento di chi si è magari avvicinato al nuoto tardi e si ritrova su un blocco di partenza carico di adrenalina”.

Adrenalina che scorre in giro per le piscine di tutta Italia e in particolare della Capitale, da quella dell’Aquaniene con Laura Palasciano portacolori dell’Aniene , a quella del Foro Italico dove si concentrano tanti master che sembra essere ritornati al Mondiale di nuoto di un anno fa.Con un’avvertenza in più, però. I costumoni in gomma sono banditi anche qui, e quindi bisognerà ritornare al vecchio caro costumino.

Fonte notizia Il Messaggero

Cerca anche

Associazione Love For Animals

ALFA – LEISHMANIA CENTER, il primo centro in Italia ad accogliere i cani affetti da leishmaniosi

ALFA – Associazione Love For Animals è lieta di presentare il Progetto “Leishmania Center”, il primo centro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *