Home / News / Ostia, arriva la surf-therapy per i bambini autistici
Surf therapy - La Nuova Pineta

Ostia, arriva la surf-therapy per i bambini autistici

Allo stabilimento balneare “La Nuova Pineta” di Ostia è ormai in pianta stabile la surf-therapy. Operatori formati coordinati, monitorati e supervisionati direttamente dal fondatore del metodo A.T.D.R.A. e della surf-therapy, lo psicologo clinico dottor Antonio Rinaldi e dalla collega dottoressa Elisa Servello, entrambi in veste dell’associazione “For You- A.T.D.R.A” con sede a Livorno (Toscana).

Antonio Rinaldi, già nel lontano 1999 scopre grazie ad una prima esperienza con il mondo della disabilità in piscina, quanto l’elemento acqua sia indubbiamente più potente rispetto agli altri contesti di intervento o semplicemente di vita, nel creare connessione con le proprie emozioni e quindi con l’altro. Da quel momento Rinaldi inizia a strutturare un proprio intervento in acqua che negli anni affina sempre più, riceve sempre più famiglie con autismo, scrive il libro “Leggere il silenzio. Lavorare con i bambini autistici“.

Il metodo con il quale trattare l’autismo è ormai utilizzabile non solo in acqua ma anche nella didattica scolastica e in qualsiasi contesto di vita e terapeutico del bambino/ragazzo, ma non ha ancora un nome, viene semplicemente definito dalle famiglie e dai colleghi, “metodo Rinaldi“. Negli ultimi anni il dott.Rinaldi con al fianco la collega la dott.ssa Elisa Servello, certifica la sua metodologia marchiandola con l’acronimo “A.T.D.R.A.” (Approccio Terapeutico Dinamico Relazionale in Acqua).

Parallelamente ai primi lavori in piscina, Rinaldi inizia a pensare di poter unire le sue due passioni, surf e psicologia in una struttura di intervento, fondata sugli stessi assiomi del metodo, che possa sfruttare le potenzialità dell’elemento acqua sommate a tutto ció che porta l’onda e l’attività e la filosofia del surf.

Surfista affermato e per questo team rider ed ambassador del famoso marchio australiano Billabong, Rinaldi negli anni ha istituzionalizzato sempre più la surf-therapy sino a certificare anch’essa con il nome “Surfing Voice”, ottenendo riconoscimento immediato dall’Italia e dall’estero.

“Surfing Voice”, la prima forma di surf-therapy italiana e per certi versi nel mondo, si differenzia infatti dalle pochissime realtà di surf-terapia già esistenti; queste utilizzano l’emozione scaturita dal cavalcare un’onda per alleviare il disagio e per rafforzare autostima, portando forza e motivazione alla vita, Surfing Voice invece interviene applicando alla generale struttura applicativa attenzioni e modalità personalizzate applicate al singolo soggetto e alle diverse patologie.

Nel caso dell’autismo si opera nel rispetto del tipico funzionamento e di necessità, nell’accoglienza e nel riconoscimento si costruisce facendo leva sulla motivazione e sui punti di forza del soggetto.

Fonte della notizia: Ostia Today

Surf therapy - La Nuova Pineta

Cerca anche

striscione CasaPound basta degrado

Ostia, CasaPound allestisce accampamento sotto al municipio: stasera manifestazione contro il degrado a Lido Centro

Roma, 30 giugno – Coperte, cartoni, sedie, un ombrellone ed uno striscione che recita «basta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *