Home / News / Ostia, CasaPound: vietata manifestazione contro mercatini rom abusivi, domani sul posto con residenti
vietata manifestazione

Ostia, CasaPound: vietata manifestazione contro mercatini rom abusivi, domani sul posto con residenti

Ostia, 16 Giugno – “È stata vietata con l’assurda motivazione del problema di ordine pubblico la manifestazione per impedire i mercatini rom abusivi di via delle Sirene ad Ostia”.

Lo fa sapere in una nota Carlotta Chiaraluce, portavoce di CasaPound Italia nel X Municipio. “Nel territorio dove il Pd, tramite il commissario Sabella, si vanta di fantomatiche battaglie per la legalità, vengono permesse situazioni di degrado inaccettabili e viene impedito al nostro movimento ed ai residenti della zona di scendere in piazza ed evitare per un giorno un mercato illegale e fuori controllo. In via delle Sirene ed in via Oletta ogni settimana viene venduto materiale che i rom recuperano dai cassonetti o peggio ancora di dubbia provenienza. Sono in aumento nel X Municipio – ha continuato Chiaraluce – i furti in appartamenti la cui refurtiva è stata rinvenuta più di una volta in insediamenti abusivi, come nel caso della pineta delle Acque Rosse”.

“Domani mattina sarò comunque sul posto insieme ad alcuni residenti – ha annunciato Luca Marsella, responsabile di CasaPound sul litorale romano – per verificare se sarà consentito il consueto mercato abusivo. Ci hanno impedito di scendere in piazza ma vedremo se la sinistra che amministra questo municipio avrà il coraggio di far allontanare gli italiani che protestano contro una situazione di degrado del proprio quartiere pur di difendere – ha concluso Marsella – un mercatino abusivo di chi vive senza regole e viene tollerato”.

Per info

Luca Marsella 3479580248

Carlotta Chiaraluce 3471267990

vietata manifestazione

Cerca anche

riqualificaquattro

X Municipio: CasaPound riqualifica parco di via W. Ferrari all’Infernetto

Roma, 2 luglio – “Questa mattina una trentina tra volontari di CasaPound e residenti del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *