Home / News / Ostia, Dragona, Acilia: gara di solidarietà per il piccolo Alessandro, adesso anche grazie alla serie A di calcio
Alessandro Giliberti

Ostia, Dragona, Acilia: gara di solidarietà per il piccolo Alessandro, adesso anche grazie alla serie A di calcio

Tutto è iniziato nel periodo di Natale, quando i genitori di Alessandro Giliberti, originari di Dragona, hanno lanciato l’appello per salvare il bambino affetto da un rarissimo morbo diagnosticato all’Ospedale di Roma Bambin Gesù, che solo un costoso trapianto di cellule staminali, attuabile presso un centro situato in America (Pennsylvania), potrà debellare. Appello al qualefeder hanno aderito in primis gli abitanti di Montesilvano (Abruzzo), riconoscenti a papà Patrizio per avere nel 2009 contribuito a sostenere come volontario la città de L’Aquila, colpita da terremoto, fornendo il suo personale supporto alla popolazione.

E poi la svolta. Una vera e propria catena di solidarietà. Da allora, infatti, non si contano le attività commerciali (bar, pizzerie, ristoranti, negozi di abbigliamento) e le associazioni e i comitati di quartiere della zona dove vive la nonna (entroterra di Ostia) che quasi hanno fatto a gara per raccogliere i fondi necessari a permettere ai genitori Patrizio e Palma di sostenere le spese dell’intervento, e la loro permanenza all’estero per i mesi che questa vicenda loro richiederà. Anche tanti bimbi hanno contribuito inondando di disegni affettuosi il piccolo guerriero (così è stato soprannominato Alessandro), in qualche caso persino compilando di proprio pugno gli annunci di riffe, eventi, tombolate e spettacoli esposti nei locali che hanno partecipato all’iniziativa con lo scopo di devolvere il ricavato alla importante causa.

Maglia Totti Samuel Bar
Riffa Pasquale presso Samuel Bar – Ostia

Ma non finisce qui. Adesso, a quanto pare, all’episodio umanitario si sarebbero uniti anche i calciatori di serie A (Francesco Totti, il lidense De Rossi, Felipe Anderson della Lazio e persino calciatori di squadre non appartenenti alla capitale, dove il piccolo risiede, come il Palermo con i suoi Gilardino e Sorrentino) mettendo in palio la loro maglia originale autografata nelle tante riffe predisposte dalle numerose attività operanti nel X Municipio.

Chi vorrà unirsi a questo grande gesto di solidarietà potrà consultare la pagina facebook ‘Un aiuto per Alessandro‘, dove troverà tutte le informazioni necessarie ad aderire a qualsivoglia iniziativa, nonché le coordinate per versare un piccolo contributo in denaro:

Intestatario: COMITATO LOCALE DI ROSETO
causale: AIUTIAMO IL PICCOLO ALESSANDRO
iban: IT73P0708677020000000009894

PAYPAL: bit52@libero.it

GILIBERTI PATRIZIO
casuale: AIUTIAMO IL PICCOLO ALESSANDRO
iban: IT88N0306905128100000000493

Cerca anche

striscione CasaPound basta degrado

Ostia, CasaPound allestisce accampamento sotto al municipio: stasera manifestazione contro il degrado a Lido Centro

Roma, 30 giugno – Coperte, cartoni, sedie, un ombrellone ed uno striscione che recita «basta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *