Home / News / Ostia, Poste Italiane risarcisce i danni

Ostia, Poste Italiane risarcisce i danni

Poste Italiane rimborserà a tutti coloro che abbiano subito un danno a causa di problemi informatici: “Le domande di conciliazione andranno spedite dal primo luglio al 31 dicembre”.

In tutti gli uffici postali di Ostia saranno presto disponibili i moduli per i rimborsi. E’ quanto è emerso dall’incontro svolto oggi tra Poste Italiane e le Associazioni dei Consumatori finalizzato a definire modalità e tempi per la presentazione delle domande di conciliazione per il rimborso a favore dei cittadini che hanno subito danni a causa dei problemi informatici avvenuti nei giorni scorsi negli uffici postali. L’Azienda ha confermato la volontà di riconoscere un rimborso a tutti coloro che abbiano subito un danno documentabile tra il 1° e  il 10 giugno.

I cittadini di Ostia potranno richiedere il rimborso a partire dal 1° luglio fino al 31 dicembre prossimi consegnando le domande direttamente negli uffici postali o presso le Associazioni dei consumatori. I moduli saranno a disposizione negli uffici postali, presso le sedi delle associazioni e potranno essere scaricati dal sito www.poste.it. e da quelli delle stesse associazioni. Le richieste, come si legge in una nota dell’Azienda, “saranno poi valutate caso per caso al tavolo di Conciliazione che sarà composto da un rappresentante dell’azienda e dal rappresentante dell’Associazioni scelta dal cliente. La procedura di conciliazione sarà totalmente gratuita. Poste Italiane prendendo atto delle richieste presentate dalle Associazioni dei Consumatori si è inoltre impegnata a formulare una serie di proposte da riservare ai pensionati come ulteriore gesto di attenzione dell’azienda verso questa fascia di clientela”.

Fonte notizia Romatoday

Cerca anche

riqualificaquattro

X Municipio: CasaPound riqualifica parco di via W. Ferrari all’Infernetto

Roma, 2 luglio – “Questa mattina una trentina tra volontari di CasaPound e residenti del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *