Home / News / Ostia: sequestrato il Faber Beach. Ma la cooperativa Nausicaa è pronta al ricorso
faber-beach-esterno

Ostia: sequestrato il Faber Beach. Ma la cooperativa Nausicaa è pronta al ricorso

Sigilli al Faber Beach di Ostia. Il lido che fu sottratto a Fabrizio Sinceri, ritenuto uno dei prestanome del clan Fasciani, è stato sequestrato dagli agenti dell’ufficio Pg Edilizia del Gruppo X Mare coordinati dal comandante Antonio Di Maggio. Il motivo: occupazione demaniale abusiva. Il provvedimento è scattato in seguito alla revoca della concessione che ha portato poi alla denuncia del gestore della struttura balneare e, quindi, ai sigilli.

Le indagini, condotte da Antonello Strino, hanno fatto emergere, però, una stranezza nell’asta giudiziaria del 2014 che assegnò alla cooperativa Nausicaa la struttura del Faber Beach, la quale avrebbe dovuto essere ad esclusiva gestione del X Municipio. Un mese e mezzo fa c’è stata la svolta: il tribunale avrebbe, sì, potuto vendere i beni della Faber Beach, ma senza inserire nel pacchetto anche la concessione che, in quanto bene demaniale, non può essere venduta. A pagarne le spese, così, è stata la Nausicaa che per acquistare l’intero pacchetto ha effettuato un esborso di quasi 400.000 euro. La cooperativa, vittima di una sovrapposizione anomala tra giustizia penale e giustizia amministrativa, presenterà i ricorsi del caso, ma intanto le sono state sottratte le spiagge proprio in concomitanza dell’inizio dell’estate.

Fonte della notizia: http://roma.fanpage.it/ostia-sequestrato-il-faber-beach-un-errore-del-tribunale-fa-scattare-i-sigilli/

Cerca anche

Pres LEANDRO AGLIERI - GIUGNO 2016 2

Rinnovamento di Palocco: ‘Ultimo appello ai candidati Sindaco: sì sviluppo mobilità, stop cemento X Municipio’

Il Presidente Leandro Aglieri: “Alla vigilia del ballottaggio che deciderà colui o colei che sederà …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *