Home / News / Pomezia, CasaPound: Riqualificazione in Via Martiri delle Foibe
Riqualificazione Pomezia

Pomezia, CasaPound: Riqualificazione in Via Martiri delle Foibe

Pomezia, 09 GIUGNO – Ancora una volta, i volontari di CasaPound Italia danno un segnale all’amministrazione pometina e a chi con l’inciviltà va a braccetto!

La riqualificazione ha riguardato l’area dove il 10/02/2015 è stata messa in posa e inaugurata la prima pietra con stele commemorativa in ricordo dei Martiri delle Foibe.
Ma purtroppo la storia è sempre la stessa, e così dopo neanche quattro mesi, l’area è in uno stato di abbandono, dove erba alta e rifiuti la fanno da padroni e lasciano, quindi, solo un piccolo spiraglio da cui è possibile intravedere la stele!
“È l’ennesimo atto di mancanza di rispetto verso i nostri morti, verso chi è dovuto fuggire dalle proprie terre e dalle torture titine, e che neanche oggi riesce a trovare pace”. Così il referente di CasaPound Italia Pomezia, Andrea Cincotta, in una nota, denuncia il menefreghismo imperante di una amministrazione che non hai mai riconosciuto l’aspetto nazionale di quella targa.
“Mancanza di civiltà di alcuni e di poco spirito di appartenenza Nazionale da parte delle amministrazioni non portano a nulla, se non ad un abbandono di quella che è la nostra storia e di quell’aspetto anche spirituale, che fa di una pietra poggiata a terra un fuoco che va tramandato di generazione in generazione”.
“Siamo di fronte ad uno scollamento generazionale che deriva anche da politiche non incentrate su cultura e storia del proprio popolo e della propria nazione – conclude la nota – e dove le amministrazioni locali dovrebbero preservare i nostri monumenti, la nostra storia e quel sentimento nazionale che ci lega allo spirito dei nostri caduti”.

X INFO:
ANDREA CINCOTTA 320 8832586

 

Riqualificazione Pomezia

Riqualificazione Pomezia 1

Riqualificazione Pomezia 2

Riqualificazione Pomezia 3

Cerca anche

striscione CasaPound basta degrado

Ostia, CasaPound allestisce accampamento sotto al municipio: stasera manifestazione contro il degrado a Lido Centro

Roma, 30 giugno – Coperte, cartoni, sedie, un ombrellone ed uno striscione che recita «basta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *