Home / Ambiente / Ponte della Scafa, Severiana: “Emerge un nuovo muro durante i sondaggi archeologici”
Continuano i ritrovamenti durante i sondaggi archeologici preliminari alla costruzione del nuovo Ponte della Scafa. Un muro, lungo circa 15 metri, largo 1 metro, costituito da un conglomerato composto da scaglie di materiali diversi legati da malta, forse di tarda epoca imperiale, è tornato alla luce nello scavo di una trincea a circa 200 metri dalla presunta linea di costa romana.

Ponte della Scafa, Severiana: “Emerge un nuovo muro durante i sondaggi archeologici”

“Continuano i ritrovamenti durante i sondaggi archeologici preliminari alla costruzione del nuovo Ponte della Scafa. Un muro, lungo circa 15 metri, largo 1 metro, costituito da un conglomerato composto da scaglie di materiali diversi legati da malta, forse di tarda epoca imperiale, è tornato alla luce nello scavo di una trincea a circa 200 metri dalla presunta linea di costa romana. Il punto, è ben visibile dallo svincolo stradale di via di Tor Boacciana presso Cineland ed è circondato da numerosissimo materiale fittile, composto anche da colli e manici di anfore. Si ritiene che il materiale, intere collinette, sia quello di risulta degli Scavi di Ostia Antica, qui depositato a partire dalla seconda metà degli anni ’30. In realtà la sezione dello scavo va molto in profondità (circa 2 metri) e sembra strana una simile concentrazione. A lasciare maggiori dubbi è però la presenza del muro, anch’esso sotto il livello di campagna attuale. Prende forma anche il muro in conglomerato cementizio presso Tor Boacciana, scoperto, settimane fa, così come reperti in superficie si distinguono ovunque, mentre la Soprintendenza di Ostia continua a non fornire informazioni e a sminuire i ritrovamenti che, appaiono di giorno in giorno sempre più consistenti. Ben 750 mila euro qui spesi per i sondaggi, che chissà se basteranno alla luce di questi primi risultati”. E’ quanto dichiara l’Associazione Culturale “Severiana”.

Fonte notizia L’Unico

Cerca anche

20150316_172824

Marsella (Casapound), giro con i residenti a Dragona tra degrado e insediamenti Rom

“Ieri pomeriggio, accompagnati da alcuni residenti, siamo stati a Dragona per documentare la presenza di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *