Home / Cronaca / Prova a farsi giustizia da solo: i Carabinieri lo arrestano
B.F., 40enne pregiudicato di Ostia, dopo aver prestato una piccola somma in denaro ad un suo amico 55enne, vedendo già trascorso il giorno pattuito per la restituzione, senza ricevere indietro i suoi soldi, decide di telefonare all’amico ma quando sente rispondersi che deve attendere ancora qualche giorno per la restituzione, dapprima lo minaccia, dopodiché decide di recarsi da lui per farsi giustizia da solo e riprendersi così il suo denaro.

Prova a farsi giustizia da solo: i Carabinieri lo arrestano

Aggredisce l’amico per un debito non pagato e si scaglia contro militari dell’Aliquota Radiomobile di Ostia intervenuti per calmarlo: arrestato 40enne pregiudicato.

B.F., 40enne pregiudicato di Ostia, dopo aver prestato una piccola somma in denaro ad un suo amico 55enne, vedendo già trascorso il giorno pattuito per la restituzione, senza ricevere indietro i suoi soldi, decide di telefonare all’amico ma quando sente rispondersi che deve attendere ancora qualche giorno per la restituzione, dapprima lo minaccia, dopodiché decide di recarsi da lui per farsi giustizia da solo e riprendersi così il suo denaro.

L’uomo, spaventato, nel frattempo contatta il ‘112’, segnalando all’operatore della Centrale Operativa dei Carabinieri che era stato minacciato di morte e che temeva per la sua incolumità, essendo l’amico una persona di indole molto violenta. Così, quando nella tarda serata di ieri, sul posto sono intervenuti i militari dell’Aliquota Radiomobile di Ostia, hanno potuto constatare che i due stavano già discutendo animatamente in strada e, alla loro vista, B.F. è andato in escandescenze, scagliandosi violentemente contro il suo amico. I militari sono così dovuti intervenire per fermarlo ma, nonostante ciò, l’uomo non ha accennato a calmarsi, anzi ha iniziato a prendersela anche con i due Carabinieri che, con non poca fatica, sono riusciti comunque a bloccarlo, mentre l’uomo continuava a minacciare di morte il suo, ormai, ex amico. B.F. è così finito in manette e, questa mattina, sarà giudicato, con rito direttissimo, dal Giudice del Tribunale di Ostia.

Fonte notizia Romatoday

Cerca anche

crollo cabine Nuova Pineta

Ostia, allarme erosione dell’arenile: crollo cabine in seguito a mareggiata

Maltempo, onde e vento forte. Disagi non solo in città, con alberi caduti e difficoltà …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *