Home / News / Punti Verde Ristoro, ok al progetto
E' stata votata con 13 voti favorevoli e 6 contrari dal Consiglio del XIII Municipio la delibera sui punti verde ristoro. Il documento prevede la possibilità di dare a privati, da un minimo di sei anni ad un massimo di diciotto, la possibilità di realizzare un chiosco-ristoro all'interno di dieci parchi del territorio, in cambio di cura e manutenzione del verde. "I futuri gestori- ha spiegato Salvatore Colloca, Capogruppo Pdl XIII Municipio- saranno obbligati ad avere cura degli spazi verdi, pena la nullità della concessione.

Punti Verde Ristoro, ok al progetto

Il consiglio del XIII Municipio approva la delibera sull’affidamento dei parchi pubblici ai privati del territorio.

E’ stata votata con 13 voti favorevoli e 6 contrari dal Consiglio del XIII Municipio la delibera sui punti verde ristoro. Il documento prevede la possibilità di dare a privati, da un minimo di sei anni ad un massimo di diciotto, la possibilità di realizzare un chiosco-ristoro all’interno di dieci parchi del territorio, in cambio di cura e manutenzione del verde. “I futuri gestori- ha spiegato Salvatore Colloca, Capogruppo Pdl XIII Municipio- saranno obbligati ad avere cura degli spazi verdi, pena la nullità della concessione. Con questa operazione riusciremo a migliorare la qualità dei parchi, che restano pubblici, e la loro fruizione da parte dei cittadini. Ringrazio il Presidente Vizzani, l’Assessore Innocenzi e tutta la giunta del XIII Municipio per aver portato in aula questa delibera, permettendo a noi consiglieri di poter apportare il nostro contributo. C’è stata piena collaborazione anche con l’opposizione- ha proseguito Colloca- visto che è stato accolto l’80% degli emendamenti presentati dai rappresentanti di essa. Importante anche gli sviluppi economici che questa delibera porterà sul territorio, offrendo diverse possibilità di inserimento lavorativo, specie per i più giovani. Questo progetto pilota non è escluso che potrebbe essere riproposto per altre aree verdi”.
“Un passo fortemente voluto quello di portare la delibera in Consiglio – ha dichiarato Giancarlo Innocenzi, Assessore Ambiente XIII Municipio- in modo da poter discutere il documento con maggioranza e opposizione. Soddisfatto per l’approvazione , anche se non condivido l’atteggiamento dell’opposizione che ha votato contro, nonostante gli emendamenti da loro presentati per la maggior parte sono stati accolti”.
“Finalmente il bando diventa realtà – ha aggiunto Giacomo Vizzani, Presidente XIII Municipio-  la sua immediata eseguibilità ci permetterà in breve tempo di dare una prima risposta verso la riqualificazione e verso il recupero delle aree verdi del territorio. Una formula che siamo sicuri porterà un ulteriore miglioramento in termini di fruibilità e vivibilità dei nostri parchi”.
Le aree verdi interessate sono le seguenti: Parco Pallotta (Ostia); Parco Willy Ferrero (Ostia); Parco dei Fusco (Ostia); Parco X Giugno, area compresa tra via Mar Arabico e via Mar Rosso (Ostia); Parco Orazio Vecchi (Infernetto); Parco dei Ravennati (Ostia Antica); Parco Straullo (Casalbernocchi); Parco Manzù (Acilia, nella foto); Parco Lilloni (Acilia); Parco Malafede, nell’area compresa tra via Ghiglia e via Viner (Malafede).

Fonte notizia il Faro

Cerca anche

striscione CasaPound basta degrado

Ostia, CasaPound allestisce accampamento sotto al municipio: stasera manifestazione contro il degrado a Lido Centro

Roma, 30 giugno – Coperte, cartoni, sedie, un ombrellone ed uno striscione che recita «basta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *