Home / Roma News / Referendum 17 aprile: RIVA DESTRA, ‘votare sì, invece del nostro mare trivelliamo il governo Renzi’
trivelle

Referendum 17 aprile: RIVA DESTRA, ‘votare sì, invece del nostro mare trivelliamo il governo Renzi’

ROMA 1° aprile 2016 – “Il 17 Aprile saremo chiamati a esprimerci sul quesito referendario riguardante le trivellazioni in mare entro le 12 miglia. Riva Destra invita a votare ‘sì’, per fermare la devastazione dei nostri territori voluta dal governo di centrosinistra a guida Renzi che ha approvato, con il decreto Sblocca Italia, la materia sulle trivellazioni a solo vantaggio delle multinazionali. A preoccuparci non sono solo le possibili perdite di idrocarburi, ma anche gli effetti catastrofici che il perpetrarsi delle pratiche di trivellazione ha sulle falde acquifere, sulla fauna marina nonché sulle nostre splendide coste. In considerazione anche del fatto che la produzione di gas derivante dall’insieme dei pozzi presenti su tutto il territorio italiano soddisfa solo il 10% del fabbisogno energetico nazionale, si comprende perfettamente come le trivellazioni non siano un tentativo per incentivare fonti energetiche nostrane, quanto piuttosto una prassi volta a far aumentare i profitti delle lobby del petrolio. Il nostro movimento politico invita pertanto a votare ‘si’ per dire no alle trivellazioni e a qualsiasi altra forma di sfruttamento distruttivo del nostro territorio e dei nostri mari, per dare un segnale chiaro e preciso ai detrattori della nostra cultura e della democrazia: noi non vogliamo essere spettatori impotenti di fronte al saccheggio scellerato del nostro patrimonio”.
Lo dichiarano i dirigenti nazionali del movimento Riva Destra, Lucia Di Paola, coordinatrice di Foggia, Loredana Turchetti, dirigente siciliana, e Francesco Stina, coordinatore della Calabria, in una nota comune con Fabio Sabbatani Schiuma e Alfio Bosco, rispettivamente, segretario nazionale e portavoce di Riva Destra.

Cerca anche

raccolta_firme

Legittima difesa: Idv, superate 300mila firme per proposta legge

“Dal Veneto alla Calabria, dalla Val D’Aosta alla Sicilia: la proposta di legge popolare dell’Italia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *