Home / News / Roma-Lido, nuovi deviatoi e bassa velocità per eliminare le vibrazioni al ‘curvone’
roma_lido-lido_nord2[1]

Roma-Lido, nuovi deviatoi e bassa velocità per eliminare le vibrazioni al ‘curvone’

Gasparini, Verdi: “Sostengo i residenti che si battono per mitigare i disagi dovuti al passaggio dei treni su scambi e giunti non dell’ultima generazione. Chiedo all’Atac un incontro con i cittadini e di accogliere la loro proposta ‘a costo zero”.

roma_lido-lido_nord2[1]Disagi per le vibrazioni che attentano alla qualità della vita di centinaia di famiglie. A sopportare ormai da dieci anni queste ‘tribolazioni’ sono i residenti di Ostia le cui abitazioni si trovano nei pressi di via Capo Spartivento e via Capo Saraceno, laddove la ferrovia della Roma-Lido compie un ‘curvone’ tra la stazione di Lido centro e quella di Lido nord.
A fianco dei cittadini in questa battaglia civile per una migliore qualità della vita si schiera Andrea Gasparini, portavoce dei Verdi del municipio X, ex XIII.
A causare le vibrazioni sono le nuove traverse in cemento sui binari che hanno sostituito quelle vecchie in legno, materiale più elastico  e capace di attutirle, come spiega Antonio Crisci, presidente del Comitato di quartiere di via Capo Spartivento. Il signor Crisci ha appena raccolto oltre 250 firme di residenti esasperati dalle forti vibrazioni provocate dal passaggio dei treni. “Anche gli immobili”, afferma, “a causa di questo problema hanno subito un deprezzamento: e venderli è diventato difficile”.
“Sostengo con forza la richiesta dei cittadini, espressa anche con una petizione che in una settimana ha raccolto oltre 250 adesioni tra i residenti”, interviene l’esponente ambientalista. “Per eliminare il disagio delle vibrazioni causate dal passaggio dei convogli basterebbe cambiare i deviatoi per attutirle. I deviatoi monoblocco cuore al manganese eliminano i giunti con la seguente scomparsa del fastidioso ‘tum tum tum tum’ ad ogni passaggio del treno. Ricordo che la Regione Lazio si è espressa con due delibere per l’acquisizione di questi scambi anche per la Roma-Lido”.
“A breve terremo un incontro con i residenti per decidere le azioni da intraprendere e fin da ora chiediamo all’Atac di incontrare i cittadini”, afferma Andrea Gasparini. “Sostengo anche la proposta, indicata da Antonio Crisci, di diminuire la velocità in prossimità del ‘curvone’: si tratta di una proposta ‘a costo zero’ per l’azienda che però garantirebbe una mitigazione del disagio. Attuata per tre mesi con ottimi risultati, inspiegabilmente è stata ‘cancellata’: ne chiediamo il ripristino”, conclude.
  Info: 338.4104102
 Ufficio stampa

Cerca anche

striscione CasaPound basta degrado

Ostia, CasaPound allestisce accampamento sotto al municipio: stasera manifestazione contro il degrado a Lido Centro

Roma, 30 giugno – Coperte, cartoni, sedie, un ombrellone ed uno striscione che recita «basta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *