Home / Attualità / Saldi, positivo anche il secondo giorno ma incassi in calo rispetto al 2010
saldi invernali

Saldi, positivo anche il secondo giorno ma incassi in calo rispetto al 2010

Secondo Federabbigliamento anche oggi l’affluenza nei negozi capitolini è stata alta. Confesercenti e Federstade però parlano di incassi in calo rispetto all’anno scorso. A soffrire soprattutto la periferia.

Continua positivamente il lungo week-end dei saldi. “Anche oggi è stata una buona giornata per le vendite. Tanti consumatori, infatti, hanno visitato i negozi per acquistare la merce a prezzo scontato. Certamente non abbiamo assistito all’assalto di ieri, ma, considerando che oggi per molti è comunque un giorno lavorativo, l’affluenza è stata decisamente positiva”, ha dichiarato il presidente della Federabbigliamento di Roma, Roberto Polidori.

“Un fenomeno interessante – continua Polidori – è, inoltre, quello dei turisti giunti dalle altre parti d’Italia, che hanno approfittato del Ponte della Befana per venire a fare compere nella Capitale. Un segnale che lo shopping a Roma è un fattore trainante anche per il turismo. Del resto la Città Eterna, rispetto alle altre città della Penisola, grazie alla unicità delle proprie aziende, può vantare, nel campo della moda, un’offerta talmente vasta e diversificata da riuscire ad accontentare qualsiasi tipo di richiesta”. “Siamo convinti – conclude Polidori – che questo trend positivo duri anche per i prossimi giorni, con buona pace di tutte le Cassandre che ancora si augurano, non si sa bene a quale scopo, un flop delle vendite. Flop che fino ad ora è stato decisamente scongiurato”.

Meno positive le stime di Confesercenti. Secondo l’associazione le vendite in periferie sarebbero in calo del 25% rispetto all’anno scorso.
“I saldi sono partiti a macchia di leopardo: nel centro storico e nei centri commerciali le vendite stanno andando meglio (anche se comunque non raggiungono i livelli dell’anno precedente), in periferia invece sono piuttosto scarse”,  afferma il presidente di Confesercenti Roma Valter Giammaria.
“In città non si registra il pienone – afferma Giammaria -: la gente è in fila ad alcuni negozi ma le vendite sono scarse rispetto alle attese. In diverse zone, ieri è stata una giornata come le altre e alcuni negozi della periferia e delle grandi arterie commerciali (da viale Marconi a via Tuscolana) hanno registrato addirittura un calo delle vendite dal 15% al 25% rispetto all’anno scorso. Aspettiamo comunque la fine del week-end per fornire dei dati più precisi”.

Anche secondo Federstarde gli incassi sarebbero in calo. “Alla fine del primo giorno di saldi abbiamo segnalato in tutta Roma un calo delle vendite omogeneo rispetto all’anno scorso: in periferia le perdite d’incassi hanno superato il 30%; in centro sono state meno marcate, dal 10% al 20%, meno marcata. Oggi, al secondo giorno, segnaliamo una ripresa e siamo fiduciosi per il week end”, commenta il presidente Mina Giannandrea.

Fonte notizia Romatoday

Cerca anche

Premio Poesia Città di Fiumicino

Roma, 1° luglio 2016, Biblioteca Nazionale Centrale di Roma: presentazione finalisti Premio di Poesia Città di Fiumicino

Il prossimo 1° luglio 2016, dalle ore 16.30 alle ore 18.00, alla Biblioteca Nazionale Centrale di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *