Home / Roma News / Sanità, sprechi per 36 milioni di euro

Sanità, sprechi per 36 milioni di euro

Segnalati per danno erariale dalla Guardia di finanza 4 assessori regionali e otto dirigenti. Tra loro, anche l’ex governatore della Regione Lazio, Piero Marrazzo all’epoca assessore pro-tempore alla Sanità

Quattro assessori regionali e otto direttori generali dell’assessorato alla Sanità del Lazio sono stati segnalati dal Nucleo di polizia tributaria di Frosinone per danno erariale. Avrebbero sprecato dal 2004 al 2008, 30 milioni di euro più gli interessi di mora pari a 6 milioni di euro per la mancata distribuzione da parte dell’Azienda sanitaria locale di Frosinone dei farmaci terapeutici e salvavita. Si tratta di farmaci destinati a garantire la continuità delle cure programmate dagli ospedali per pazienti cronici che hanno bisogno di particolari terapie periodiche come nei trapianti d’organo, malati oncologici, diabetici, e che devono essere costantemente controllati dall’ospedale.

Dalle indagini svolte dai finanzieri del Comando provinciale di Frosinone è emerso che la distribuzione dei farmaci noti come ‘Ph-T’ è avvenuta utilizzando il canale più costoso delle farmacie aperte al pubblico, con un aggravio delle spese a carico del Servizio sanitario nazionale, quantificate in 36 milioni di euro. La GdF di Frosinone ha segnalato per danno erariale alla Corte dei Conti gli assessori alla Sanità della Regione Lazio e i direttori generali per “il colpevole ritardo con il quale hanno imposto all’Asl le direttive del Ministero della Salute” che prevedevano appunto l’acquisto e la successiva distribuzione diretta dei farmaci. Tra i segnalati anche l’ex governatore della Regione Lazio, Piero Marrazzo all’epoca assessore pro-tempore alla Sanità.

Cerca anche

raccolta_firme

Legittima difesa: Idv, superate 300mila firme per proposta legge

“Dal Veneto alla Calabria, dalla Val D’Aosta alla Sicilia: la proposta di legge popolare dell’Italia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *