Home / Roma News / Seduce meccanico e lo deruba
carabinieri

Seduce meccanico e lo deruba

Seduce un meccanico, gli offre un tè al sonnifero e lo deruba: arrestata dai carabinieri di Ostia un’avvenente 36enne. Tutto è accaduto ieri in via di Casal Lumbroso a Ponte Galeria. Erano da poco passate le 15, quando un residente del luogo ha visto entrare nella propria officina una bella donna. Una piacevole conversazione con battute e avances. Prima di andare via, la donna lo ha invitato a prendere un tè e l’uomo ha accettato. Ma l’aspettativa di un piacevole incontro è stata tristemente disattesa: l’uomo, 66 anni, si è risvegliato in serata, in completo stato confusionale, nel pronto soccorso dell’ospedale “Aurelia Hospital” dove i medici gli hanno diagnosticato un’intossicazione da sostanza farmacologica. Il meccanico allora si è accorto che nel suo portafoglio non c’erano più i 400 euro che aveva. E solo a quel punto si è ricordato di quella donna seducente e ha intuito di essere stato raggirato. Ha chiamato i carabinieri e ha raccontato la sua storia, ricostruendo l’identikit della donna. Sono scattate le ricerche: uomini in divisa e in borghese dei carabinieri della compagnia di Ostia hanno setacciato la zona: l’abile Eva Kant era una 36enne romena, già nota alle forze dell’ordine per essere stata più volte sorpresa dai militari mentre si prostituiva in strada. I militari l’hanno sorpresa in una stanza presa in affitto in via Griziotti a Ponte Galeria. Nella sua borsa hanno rinvenuto, e sequestrato, alcune confezioni di farmaci tra i quali sedativi e tranquillanti. La donna, che non ha pronunciato parola chiudendosi in un altero silenzio, è stata arrestata con l’accusa di rapina aggravata e portata a Rebibbia, in attesa dell’interrogata. Il caso segue un fatto analogo scoperto pochi giorni fa, nella zona di “Colle Oppio” a Roma.

Fonte notizia Virgilio

Cerca anche

raccolta_firme

Legittima difesa: Idv, superate 300mila firme per proposta legge

“Dal Veneto alla Calabria, dalla Val D’Aosta alla Sicilia: la proposta di legge popolare dell’Italia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *