Home / Cronaca / Sequestra e violenta la propria compagna, polacco in manette

Sequestra e violenta la propria compagna, polacco in manette

I militari dell’Arma hanno bloccato l’uomo sotto casa. Al momento dell’arresto era completamente ubriaco.

I Carabinieri della Stazione di Acilia hanno arrestato con l’accusa di violenza sessuale, sequestro di persona e rapina B.P.A. 42enne polacco, residente ad Acilia. La scorsa notte, poco dopo le 23:00, l’attenzione di una ragazza in strada è stata attratta dalle grida di aiuto di una donna provenienti da una balconata. La giovane non ha esitato a chiamare il 112 e, in pochi attimi, sul posto è intervenuta una pattuglia dei Carabinieri. I militari hanno trovato l’uomo ancora sotto casa e completamente ubriaco; appena ha notato la gazzella dell’Arma, ha tentato di allontanarsi ma è stato prontamente bloccato. Udite le urla, i Carabinieri sono saliti al secpondo piano ed hanno liberato la compagna, sua connazionale. Poco prima, l’uomo aveva più volte provato, anche con violenza, ad avere un rapporto sessuale contro la volontà della donna e, successivamente, a fronte del rifiuto, l’aveva rinchiusa in casa asportandole due telefoni cellulari e le chiavi della macchina. Poco dopo, trasportata al pronto soccorso dell’ospedale G.B. Grassi di Ostia, la donna è stata riscontrata affetta da contusioni varie e se la caverà con qualche giorno di prognosi; l’uomo invece, è stato arrestato e condotto nel carcere di Regina Coeli dove sarà interrogato nelle prossime ore.

Fonte notizia Il Faro

Cerca anche

tranciato-striscione

Sradicato lo striscione che a Ostia Antica-Saline annunciava la Festa della Birra

Non si conoscono gli autori del gesto che due settimane fa ha visto uno striscione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *