Home / Cronaca / Sfregiato nella notte ma subito ripristinato il nuovo murales del Centro Culturale Affabulazione
affa1

Sfregiato nella notte ma subito ripristinato il nuovo murales del Centro Culturale Affabulazione

Roma, 18 aprile 2016 – “Sfregiato nella notte, ma subito ripristinato, il nuovo murales del Centro Socio Culturale Affabulazione
Il nulla sporco e vile contro una città che vive e agisce

Nella notte del 16 aprile – comunica l’associazione culturale affabulazione – un gruppo di facinorosi ha sfregiato il nuovo murales del Centro Socio Culturale Affabulazione, realizzato dall’artista australiano Jimmy C, nell’ambito del progetto di riqualificazione e decoro del quartiere con le tecniche della street art a cura di DNA Project/Urban Area e in collaborazione con tanti cittadini che in questi giorni sono intervenuti e hanno dato un importante contributo al progetto. Il murales è stato ripristinato in serata dall’artista australiano sostenuto dai soci del centro Affabulazione e dai cittadini del quartiere.

Il gruppo di sbandati ha impresso scritte deliranti e simboli oscuri di matrice fascista, gli stessi che la città ha rinvenuto di recente sulle opere di street art del mercato Appagliatore, ove sono comparse, sempre nella notte, svastiche e celtiche accompagnate da frasi ignobili.

La stessa firma di chi ha violato pochi giorni fa le opere dedicate a Pier Paolo Pasolini nel parco letterario presso l’Idroscalo, irrompendo nella notte e prendendo a martellate i versi poetici incisi nel marmo e distruggendo la statua che lo scultore Mario Rosati ha dedicato al grande Poeta.

Un crescendo inquietante di azioni violente e intimidatorie contro la città, gli artisti e i valori democratici, contro chi ha sempre operato per rendere il nostro quartiere più bello, vivibile e culturalmente vivace. Questa ennesima azione richiede una risposta ferma da parte delle istituzioni, dei cittadini e delle forze dell’ordine, poiché si intravede una regia oscurantista ma ben leggibile, di chi fa politica attaccando i processi di partecipazione, o alimentando la paura contro la diversità, o reclutando giovani disagiati indottrinandoli con slogan e simbologie nazi fasciste.

Il centro socio-culturale Affabulazione è attivo da 25 anni e continuerà nella sua opera di riqualificazione poiché la cultura è lo strumento principale per sradicare e sconfiggere definitivamente logiche mafiose e pratiche squadriste.”

affa 3

Cerca anche

crollo cabine Nuova Pineta

Ostia, allarme erosione dell’arenile: crollo cabine in seguito a mareggiata

Maltempo, onde e vento forte. Disagi non solo in città, con alberi caduti e difficoltà …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *