Home / Attualità / Sicurezza: UDC, fermare escalation criminale a Ostia
12-9-2010 ritrovamento amianto lungomare

Sicurezza: UDC, fermare escalation criminale a Ostia

”Vedere il lungomare del lido di Roma trasformato in un vero e proprio teatro di guerriglia urbana ci lascia a dir poco preoccupati e attoniti”: lo dichiara il capogruppo Udc in campidoglio Alessandro Onorato.

”Il XIII Municipio – continua Onorato – convochi un Consiglio straordinario sulla legalita’ e la sicurezza, come gia’ richiesto dal nostro consigliere municipale Angelo Paletta, alla presenza del Prefetto Giuseppe Pecoraro, del Sindaco Alemanno e di tutte le forze politiche per trovare soluzioni pratiche ed immediate. Serve un segnale forte dalle Istituzioni perche’ ormai il XIII Municipio e’ diventato ‘terra di conquista’ e lo dimostrano i fatti. Neanche 7 giorni fa – spiega il capogruppo Udc – un uomo e’ stato freddato per strada all’Infernetto, 15 giorni fa un ragazzo e’ stato gambizzato e poi il suo aggressore ha cercato di ‘finire il lavoro’ provando a ucciderlo in ospedale, spiagge comunali ripetutamente distrutte da incendi dolosi, un tasso di usura tra i piu’ alti registrati nella provincia di Roma e furti sistematici in zona Palocco-Axa-Infernetto. Un quadro davvero desolante ed inquietante”.

”Che cosa altro deve succedere – conclude Onorato – per mettere in campo azioni concrete? Non si puo’ continuare a minimizzare i fatti accaduti perche’ il territorio e’ costretto a vivere continuamente una vera e propria emergenza. Non c’e’ piu’ tempo da perdere, il rischio e’ che uno dei territori piu’ vasti e popolosi della Capitale diventi ”zona franca‘ per violenza e crimini”.

Fonte notizia asca

Cerca anche

palestra scolastica

‘Palestre scolastiche. Appello al Sindaco Raggi: assicurare subito un nuovo bando per assegnazione alle Associazioni’. Questo l’appello del Comitato X Municipio – Mare di Roma

Ostia – “Riteniamo sia un fatto gravissimo, tanto sul piano sociale quanto su quello economico, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *