Home / Attualità / Teatro Nino Manfredi di Ostia: stagione 2010-2011
Teatro Ostia

Teatro Nino Manfredi di Ostia: stagione 2010-2011

Il Teatro Nino Manfredi di Ostia Lido si appresta a riaprire la sua sala per la nuova stagione, 2010-2011. Nell’offerta c’è quantità e qualità. Sono infatti tredici gli spettacoli in programma. Si inizia il primo ottobre. L’ultima replica è per il 22 maggio.

La qualità è assicurata da nomi importanti come Sergio Fiorentini, Milena Vukotic, Paola Gassman e via via, tutti gli altri. Tra loro anche Leopoldo Mastelloni che a febbraio mette in scena uno spettacolo tutto suo.

Ma ecco nel dettaglio gli appuntamenti. Prendete nota.

1-3 ottobre: Per caso o per amore, di Benedetta Buccellato; con Marco Cavallaro e Giovanna Centamore; regia Benedetta Cavallaro – La storia di un agente immobiliare trentenne che incontra, in una notte romana, una bellissima clandestina cecena.

5-24 ottobre: Trote, di Edoardo Erba, con Nicola Pistoia e Paolo Triestino; regia di Nicola Pistoia – Un uomo pesca trote sull’Aniene; in lontananza Roma e la sua fretta, i suoi figli di oggi e i sogni di chi crede che una seconda possibilità nella vita ci sia sempre.

26 ottobre-7 novembre: In nome del Papa Re, di Luigi Magni; con Sergio Fiorentini e Antonello Avallone; regia Antonello Avallone – Film del 1977 con Nino Manfredi, ambientato in una Roma papalina del XIX secolo; il lavoro teatrale è “fedelissimo all’originale e di uguale livello artistico”, così l’ha definito lo stesso Magni.

16-28 novembre: Aspettando Godot, di Samuel Beckett; con Pietro De Silva e Felice Della Corte; regia Claudio Boccaccini – I protagonisti, facendo riflettere e ridere, ci pongono di fronte al grande circo dell’esistenza umana. (Foto 2)

21 dicembre-9 gennaio: Come si rapina una banca, di Samy Fayad; con Felice Della Corte – Una famiglia che non viene sfiorata dal benessere, rapina una banca; la rapina riesce, ma in un finale a sorpresa, non si approprieranno del bottino.

11-23 gennaio: Le fuggitive, di Pierre Palmade e Chrotophe Duthuron; con Valeria Valeri e Milena Vukotic; regia: Nicasio Anzelmo – Due donne con due caratteri diversi, in fuga per diversi motivi, si incontrano per strada, mentre fanno l’autostop. Dalla strada alla prigione per finire poi a girare il mondo in camper.

1-13 febbraio: Divorzio con sorpresa, di Donald Churchill; con Paola Gassman e Pietro Longhi; regia: Maurizio Panici – Una coppia da tempo divisa, si incontra nuovamente per vendere la casa di campagna che ancora hanno in comune. I ricordi, belli e brutti, si intrecciano confezionando un finale imprevedibile.

17-20 febbraio: Metti una sera con… Leopoldo Mastelloni, scritto, diretto e interpretato da Leopoldo Mastelloni – L’artista assembla storie e personaggi per ottenere una visione d’insieme secondo la sua poetica, la sua sensibilità, trascinando lo spettatore verso un mondo onirico che non dà certezze, ma trasmette sensazioni, emozioni, dà vità a situazioni angosciose e ironiche, perché il grottesco della miseria genera forme di ilare tragicità.

22 febbraio-6 marzo: Ti ho sposato per ignoranza, di Gianfranco Gallo; con Gianfranco e Massimiliano Gallo, e Yulija Mayarchuk – Tradimenti e perdoni nel segno di una grande tradizione comica rinnovata. Tutto ruota intorno ad un bastone da uomo da cui si costruiscono situazioni comiche.

8-20 marzo: Il club delle vedove, di Ivan Menchell; con Caterina Costantini, Sandra Milo, Lorenza Guerrieri e Laura Troschell; regia: Caterina Costantini – Tre vedove decidono di dar vita ad un club che contempli i propri defunti consorti. L’attività più importante è andare al cimitero. Ma arriva Sam, galante profumiere rimasto vedovo. Sam rivolge le sue attenzioni ad una delle vedove. L’equilibrio si rompe.

22-27 marzo: Chat a due piazze, di Ray Cooney; con Fabio Ferrari, Lorenza Mario, Gianluca Ramazzotti, Miriam Misturino, Raffaele Pisu: regia: Gianluca Guidi – La doppia vita sentimentale di un tassista, diviso tra Barbara, di piazza Irnerio, e Carla, di piazza Risorgimento. Tutto va bene finché i suoi due figli avuti dalle donne, non si incontrano in chat. (Foto 1)

29 marzo-17 aprile: Se tutto va male divento famoso, di Gabriele Pignotta; con Gabriele Pignotta e Fabio Avaro; regia: Gabriele Pignotta – Piecè teatrale innovativa e originale, questo ultimo lavoro di Pignotta. Un gruppo di impiegati si ritrova senza lavoro. In piena crisi economica è necessario trovare un’idea bizzarra per fare soldi.

10-22 maggio: Gente di facili costumi, di Nino Manfredi e Nino Marino; con Pietro Longhi e Paola Tiziana Cruciani; regia: Silvio Giordani – Un intellettuale e una prostituta nella società contemporanea.

TEATRO NINO MANFREDI, via dei Pallottini 10 – Ostia Lido
Biglietti: 23-20 €; ridotto 19-17 €; under 19: 13 €
Info: tel 0656324849 – 348834477

info@teatroninomanfredi.it  –  www.teatroninomanfredi.it

Fonte notizia Abitare a Roma

Cerca anche

Premio Poesia Città di Fiumicino

Roma, 1° luglio 2016, Biblioteca Nazionale Centrale di Roma: presentazione finalisti Premio di Poesia Città di Fiumicino

Il prossimo 1° luglio 2016, dalle ore 16.30 alle ore 18.00, alla Biblioteca Nazionale Centrale di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *