Home / Roma News / Tor bella Monaca violenta
traffico di droga

Tor bella Monaca violenta

“L’ho preso a sprangate perché è romeno e di stranieri a Torbella ce ne stanno troppi”. Còsì l’uomo di 49 anni che ha aggredito un cittadino romeno in via Casilina a Tor Bella Monaca ha motivato il suo gesto ai carabinieri del nucleo radiomobile che, la scorsa notte, lo hanno arrestato.

Una violenza cieca che si è riversata su un 41enne arrivato a Roma per fare visita ai parenti.

All’altezza del civico 1616 di via Casilina, intorno all’una di notte, lo straniero è stato colpito più volte alla testa con una spranga di ferro. L’arma utilizzata, in realtà, è lo sterzo di un’automobile, la parte meccanica che collega il volante ai comandi. Il romano, alla vista dell’altro, è riuscito a prenderla da una carcassa parcheggiata in zona e poi, dopo aver seguito l’altro uomo, ha iniziato a colpirlo.

L’intervento dei carabinieri, a seguito della segnalazione di una passante, ha evitato che la situazione degenerasse ulteriormente. L’aggressore è stato bloccato dai carabinieri mentre tentava di fuggire. Recuperata e sequestrata la spranga, ancora sporca di sangue. La vittima, col cranio spaccato, è stata portato d’urgenza in ospedale. Ora l’uomo è ricoverato sotto osservazione al Policlinico Casilino per le ferite alla testa, ha perso molto sangue.

L’aggressore è stato portato al carcere di Regina Coeli, arrestato con l’accusa di tentato omicidio aggravato. Si tratta di una persona che potrebbe avere dei problemi di natura psichica, tanto che è stata disposta una perizia psichiatrica.

Fonte notizia Teleromaweb

Cerca anche

raccolta_firme

Legittima difesa: Idv, superate 300mila firme per proposta legge

“Dal Veneto alla Calabria, dalla Val D’Aosta alla Sicilia: la proposta di legge popolare dell’Italia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *